Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Loreto, città in fermento per l’arrivo di Sergio Mattarella

Per la festa della Natività di Maria, il Presidente della Repubblica accenderà la Lampada nel segno della pace e della solidarietà universale all'interno del Santuario della Santa Casa. Poi uscirà sul sagrato per la preghiera dell'Angelus

Le luminarie per il presidente
Le luminarie per il presidente

LORETO – Loreto è pronta per accogliere domani, 8 settembre, festa della Natività di Maria, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in visita al Santuario Pontificio della Santa Casa.

Stretto il programma della visita, come stabilito dal Piano sicurezza che comprende anche le misure anti Covid. L’ingresso dell’arco di Porta Romana sarà aperto dalle 9 fino alle 10.30 per i fedeli che vogliono assistere alla funzione da piazza della Madonna con passaggio da corso Boccalini. L’arrivo del Presidente è previsto per le 11.20, dieci minuti prima dell’inizio della santa messa in basilica.

La celebrazione sarà presieduta da monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i rapporti con gli Stati della Santa Sede, accanto al delegato pontificio di Loreto monsignor Fabio dal Cin. Al termine, a mezzogiorno e un quarto, il Presidente accenderà la Lampada nel segno della pace e della solidarietà universale sempre all’interno del santuario, una celebrazione molto sentita in città, quest’anno più che mai dato che rientra nell’anno giubilare, prorogato da papa Francesco fino al 10 dicembre 2021. Mattarella uscirà sul sagrato alle 12.35 dove avverrà la preghiera dell’Angelus.

Ci sarà anche l’affascinante sorvolo dei velivoli dell’Aeronautica militare. Il Presidente partirà di lì a poco. Già alle 12.45 sarà dato il via al deflusso dei fedeli da piazza della Madonna e alle 13.15 alle operazioni di rimozione del presidi installati. L’accesso in basilica è ad esclusiva cura della Delegazione Pontificia. Il Comune di Loreto, per consentire ai fedeli di assistere alla Santa Messa (che si svolgerà all’interno del santuario), ha predisposto due maxischermi con possibilità di posti a sedere prenotati nella piazza centrale. Al massimo ci sarà posto per un migliaio di persone.

All’ingresso il personale preposto effettuerà il controllo del pass assieme ad un documento di riconoscimento. Al varco di corso Boccalini, in prossimità di piazza della Madonna, sarà effettuata la misurazione della temperatura con termoscanner dal personale della Croce rossa cui dovrà essere consegnato, debitamente compilato a cura di ciascun partecipante, lo schema di autocertificazione. I presenti dovranno indossare la mascherina e rispettare il distanziamento. Quasi ultimata l’installazione della postazione del Coc, centro operativo comunale alla Stazione.

La Protezione civile al lavoro

Stasera (lunedì 7) sarà inaugurata la Scala santa dopo il restyling, pronta per accogliere i pellegrini. Il Comune ha addobbato il centro storico con luminarie colorate e ogni residente potrà sventolare il tricolore dai balconi. Stasera e domani, in occasione delle festività della Madonna, la facciata della Basilica della Santa Casa si anima grazie ad uno show di videomapping. Lo spettacolo è stato realizzato dall’artista visuale Luca Agnani in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche. Oggi e domani via Sisto V è colorata dalla tradizionale fiera.