Lega del Filo D’oro e Politecnica delle Marche insieme da 40 anni

Ieri la visita del rettore dell'ateneo dorico Sauro Longhi alla sede osimana dell'ente. Ad accoglierlo il presidente Rossano Bartoli, la consigliera Raffaella Pagni e il direttore Generale Daniele Bonifazi

Sauro Longhi nella sede del Filo D'oro di Osimo
Sauro Longhi nella sede del Filo D'oro di Osimo

OSIMO – Sauro Longhi, rettore della Politecnica delle Marche, è stato ieri mattina in visita al Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro in via Linguetta. Ad accoglierlo il presidente Rossano Bartoli, la consigliera Raffaella Pagni e il direttore Generale Daniele Bonifazi. Durante la visita Longhi ha incontrato il personale e gli ospiti della struttura, bambini, giovani e adulti, nello svolgimento delle varie attività di riabilitazione nei nuovi ambienti concepiti per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali e le loro famiglie.

La collaborazione tra la Lega del Filo d’Oro e l’università Politecnica delle Marche è iniziata nel 1978 nell’ambito della consulenza clinica e dell’attività tecnico scientifica nel campo della pluriminorazione psicosensoriale per proseguire ad oggi anche nella gestione amministrativa con riferimento particolare al controllo di gestione e nell’ambito della raccolta fondi relativamente al piano strategico e al sistema di controllo.

Rossano Bartoli si è detto onorato per la gradita visita e per la vicinanza dimostrata dal rettore auspicando «il rinnovo della convenzione in atto in continuità con i quarant’anni trascorsi e con un’apertura per il futuro a nuovi progetti di interesse comune».