Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Lardini Filottrano, ritorno al PalaBaldinelli

Dopo due trasferte consecutive la squadra di coach Beltrami, un ex al pari di Scuka e Gamba, ritorna a giocare nel palas osimano. Di fronte Modena guidata dal tecnico anconetano Marco Gaspari

Scuka-e-Gamba-due-ex-dellincontro

FILOTTRANO – Chissà se la Lardini tornerà a muovere la classifica? Dopo un poker di partite impossibili affrontando le prime quattro della classe (non dimenticando che Pesaro, quinta forza del campionato, è stata battuta da Filottrano all’esordio) per le rosanero arriva il momento di partite un po’ più abbordabili. Seppur sempre difficili come quella di domenica (ore 17) contro la Liu Jo Nordmeccanica Modena, per la sesta giornata del torneo di A1 di volley femminile.

Filottrano tornerà a giocare al PalaBaldinelli di Osimo dopo due trasferte consecutive. Modena è un avversario che può vantare otto punti in classifica, «una squadra che alla fine riesce sempre a disputare un buon campionato» ha detto in settimana Beatrice Agrifoglio, l’alzatrice aretina che domenica ha esordito in campionato a Scandicci, nella sua Toscana. Attenzione quindi alla squadra allenata dall’anconetano Marco Gaspari che è stata protagonista della finale scudetto l’anno passato. La Lardini però dovrà rischiare.

«Non possiamo affrontare il match senza cercare di essere aggressivi. Abbiamo imparato tanto da questa serie di partite contro squadre importanti, ma ora dobbiamo mettere in campo quanto appreso» dice coach Alessandro Beltrami che anche stavolta, come contro Scandicci, veste i panni dell’ex al pari delle giocatrici filottranesi Lana Scuka e Nicole Gamba. Gara speciale anche per il vice di Beltrami, Marco Amiens, modenese e cresciuto alla Scuola di Pallavolo Anderlini.

Modena può contare su giocatrici di qualità come la croata Barun-Susnjar, Tomic, Montano, Heyrman, Ferretti, Caterina Bosetti, Calloni, Leonardi e Garzaro. Dovrà essere una Lardini spavalda per sperare di portare via punti alle emiliane.