Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Lardini ci vuole una prova da bisonte

Ultima giornata di andata per l'A1 con le rosanero impegnate sul campo fiorentino. Capitan Negrini si presenta da ex

Un-attacco-di-capitan-Chiara-Negrini

FILOTTRANO – La Lardini ci riprova. Stavolta in Toscana, sponda Il Bisonte Firenze, dove si chiude il girone di andata per l’A1 femminile. Fin qui alquanto amaro per le filottranesi che hanno conquistato una sola vittoria, nella prima giornata, e poi tutte sconfitte (ben nove). «Dobbiamo mettere alle spalle il rammarico dei punti gettati e ripartire – attacca capitan Chiara Negrini -. E soprattutto superare l’ostacolo mentale che indubbiamente c’è dopo tante sconfitte».

Negrini ritorna nella squadra in cui ha giocato prima di approdare a Filottrano. «Sono molto legata a San Casciano, ma quando inizierà la partita i ricordi bisognerà lasciarli fuori». Filottrano vuol ritrovare il sorriso anche per i tifosi. «Ci serve il loro aiuto. Dobbiamo uscire tutti insieme da questa difficile situazione» chiude Negrini. Le due squadre sono separate da sette punti in classifica con le filottranesi che chiudono la graduatoria con soli quattro punti.

In attesa di quello che succederà sul campo toscano sono state convocate, sia Lana Scuka che Berenika Tomsia, nella selezione delle atlete del Resto del Mondo per l’All Star Game che si giocherà il 23 dicembre al PalaNorda di Bergamo. La formazione affidata a Marco Fenoglio (neo tecnico della Liu Jo Nordmeccanica Modena e votato miglior allenatore della passata stagione) affronterà la selezione italiana guidata dal tecnico della Nazionale Davide Mazzanti.

Intanto nei risultati degli anticipi giocati ieri da segnalare la vittoria per 3-0 di Conegliano su Pesaro e quella in trasferta di Scandicci sul campo di Busto Arsizio (2-3).