Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Ladri in Valmusone, tanta la paura dei residenti: il Comune potenzia i controlli

Diversi i furti denunciati a San Biagio e all'Aspio di Osimo. I cittadini scendono in strada per un corteo pacifico mentre l'assessore alla Polizia spiega quello che il municipio si appresta a fare per arginare l'ondata di criminalità

La caserma dei Carabinieri di Osimo
La caserma dei Carabinieri di Osimo

OSIMO – San Biagio e l’Aspio di Osimo sono tra le frazioni più prese di mira dai ladri. L’altra notte (3 agosto) due furti sono stati denunciati ai carabinieri del comando locale. Sono avvenuti entrambi dopo le 23, uno in via Montegallo e un altro in via D’Ancona. I ladri sarebbero stati facilitati dal fatto che le finestre erano state lasciate aperte per il caldo, proprio come è successo la scorsa settimana in via Aspio lì vicino, già in comune di Ancona.

I malviventi, incuranti del fatto che in una delle abitazioni i residenti si trovavano all’interno, hanno agito lo stesso. Il bottino trafugato dai ladri ammonta a diverse migliaia di euro complessive, fatto di gioielli, oro e contanti, i risparmi lasciati nel comò e ricordi preziosi di una vita. In strada sono scesi i residenti delle abitazioni vicine allarmati dal richiamo della donna, come è accaduto a Camerano la notte scorsa.

Venerdì sera, 7 agosto, un corteo silenzioso di residenti esasperati marcerà per le vie di San Biagio. La “portavoce” dell’iniziativa, residente e attivista delle Liste civiche, Simonetta Antonelli, dice: «Perché dobbiamo rassegnarci a non dormire la notte, dobbiamo spendere migliaia di euro per sistemi di allarme con 30 gradi dobbiamo tenere le finestre chiuse? Perché dobbiamo avere paura a lasciare figli grandi, non più bambini, da soli a casa anche per il tempo della spesa? Ci chiediamo poi dove sono i mezzi e gli uomini delle forze dell’ordine che vedevamo ogni giorno super zelanti a controllare i cittadini durante la quarantena. Non mi voglio rassegnare a vivere nella paura dei ladri».

«Per questo abbiamo deciso di ritrovarci – continua Antonelli – per manifestare in modo silenzioso e pacifico nella via centrale della frazione di San Biagio. Dobbiamo farci vedere, non siamo invisibili, il problema dei furti è un’emergenza vera e ha bisogno di essere affrontata come tale. Vogliamo vivere nelle nostre case senza paura, vogliamo che i nostri figli dormano sereni, i nostri anziani non abbiano anche questa preoccupazione. E’ un nostro diritto dormire tranquilli la notte o aprire la finestra d’estate. Chi di dovere faccia qualcosa che affronti seriamente il problema dei ladri. La manifestazione è aperta a tutti, vogliamo dare un segnale importante. Ricordiamo a tutti di rispettare il distanziamento e indossiamo la mascherina».

L’assessore alla polizia Federica Gatto interviene: «Purtroppo in questo ultimo periodo l’intera Valmusone è stata colpita da una serie di furti, sicuramente favoriti dal periodo estivo, in cui le persone sono meno presenti in casa e spesso vengono lasciati infissi socchiusi. Immediatamente ci siamo attivati per presidiare al meglio il territorio osimano rafforzando il pattugliamento diurno e serale. Poi, per settembre, abbiamo previsto un’ulteriore implementazione del sistema di videosorveglianza installando nuove spycam dotate di tecnologia ocr, che consentono cioè la lettura delle targhe, potendo così tracciare il percorso dei mezzi che vengono utilizzati per i furti ma fondamentale è anche la collaborazione delle persone. Proprio per tale motivo sta per uscire una raccolta di buone prassi da tenere durante l’estate, e non solo, per evitare di essere vittime di furti in casa da parte dei ladri; inoltre dopo ferragosto uscirà il nuovo bando per la concessione di contributi per l’acquisto di sistemi di antifurto e allarme: quest’anno il contributo concesso sarà fino a 500 euro, il doppio rispetto allo scorso anno. Stiamo lavorando poi per rafforzare il comando di Polizia locale: entro l’estate prenderà servizio un nuovo ufficiale ed è stato già pubblicato il bando di mobilità per sei nuovi agenti da assumere tra il 2020 e il 2021. Espletate le procedure della mobilità, si procederà con l’indizione di un nuovo concorso di assunzione, il terzo in due anni».

I militari stanno indagando a tutto tondo, avvalendosi anche dei filmati delle telecamere di videosorveglianza comunali che avrebbero intercettato qualche spostamento dei ladri in queste ultime ore, fuggiti a piedi per le campagne. Si tratterebbe di una banda itinerante che sta depredando la vallata ma che non avrebbe la base qui intorno. I cittadini di San Biagio in particolare si starebbero organizzando per chiedere al sindaco di poter usufruire della modalità del controllo di vicinato mentre è già attiva una chat di quartiere in cui i residenti partecipanti si scambiano informazioni utili. Tempo fa, quando la frazione aveva subito un’altra ondata di furti, avevano proposto ronde ma sindaco e polizia avevano loro sconsigliato tale attività.