Osimo, tornano i ladri all’Aspio

Dei malviventi hanno cercato di mettere a segno un colpo in un'abitazione di via Cittadini. In un'altra sono riusciti a portare via soldi dopo un "faccia a faccia" con i proprietari

I controlli dei carabinieri
I controlli dei carabinieri

OSIMO – I ladri sono tornati all’Aspio di Osimo. Mercoledì sera, 10 luglio, malviventi hanno cercato di mettere a segno un colpo in un’abitazione di via Cittadini. Il tentativo è fallito: i proprietari hanno sentito suonare l’allarme e poi hanno visto la recinzione del loro giardino squarciata, quando ormai i ladri se l’erano data a gambe. Un altro colpo invece, in una villetta sempre di quella via, è andato a segno: i proprietari si sono trovati faccia a faccia con un losco figuro, in camera, quando già erano andati a letto. Il ladro è fuggito, arraffando pochi monili da un cassetto, dalla stessa finestra da cui era entrato. Tantissima la paura per la coppia.

Il sindaco Simone Pugnaloni, l’11 luglio in visita al comando di Polizia locale con la giunta, ha annunciato: «Per l’Aspio potenzieremo l’illuminazione in via Soderini e la videosorveglianza già presente in entrata e in uscita sull’imbocco in via d’Ancona».

I residenti di quell’area periferica, al confine con Ancona, si sono attrezzati da mesi e stanno facendo di tutto per allertarsi a vicenda quando notano qualcosa di sospetto o ritenuto tale. Si confrontano attraverso conversazioni su chat di condominio su Whatsapp, molto usate in zona per aggiornarsi a vicenda. Per evitare le ronde, usano applicazioni telefoniche per mettere in atto una sorta di controllo di vicinato.