Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

La rassegna “Incontri d’autore” chiude con Montefiore

Uno degli appuntamenti culturali più di successo a Osimo chiude la settima edizione martedì 9 con un grande artista, Ulrico Montefiore, che parlerà del processo creativo che soggiace la nascita di un'opera

Una vetrata di Montefiore

OSIMO – Il successo della rassegna è stato tale da pensare già di riproporne un’altra. Martedì 9 maggio alle 21.30 al teatrino Campana di Osimo intanto ci sarà l’ultimo appuntamento della settima edizione di “Incontri d’autore”, la rassegna promossa dall’istituto Campana per l’istruzione permanente.

Sarà ospite l’artista Ulrico Montefiore con una conversazione su “Il congegno della creatività”. Si discuterà del processo creativo che precede la stesura di un’opera d’arte. La ricerca, le avventure della ricerca, le cose che vengono scartate e gli sviluppi di quelle che vengono portate avanti. Nello stile puro di un documentario sarà rappresentato l’aspetto segreto che si cela dietro l’opera.

Ulrico Montefiore

Il protagonista è un personaggio incredibile. Italiano di nascita (nato nell’aprile 1932) ma formatosi in ambito anglosassone, Montefiore è vissuto a lungo nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Lettore al “City literary institute” e al “College of art&crafts” di Kingston-upon-Hull, nel 1964 si trasferisce a New York. Con incarico di “visiting professor”, per conto della “Association of american colleges” ha tenuto conferenze, lezioni e dimostrazioni in oltre cinquanta Università dell’Unione. In Italia è titolare di cattedra all’Accademia di Belle Arti di Brera e oggi risiede a Milano. Tra le opere marchigiane dell’artista si ricordano le vetrate di San Giuseppe da Copertino a Osimo, quelle per la Fondazione Grimani Buttari e le altre nella Basilica di Loreto, solo per citarne alcune.

L’ingresso è libero.