Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Inaugurato l’anno “rotariano” a Osimo

Nel corso dell'inaugurazione è stato presentato il nuovo presidente Andrea Tittarelli. Molte le iniziative previste per i prossimi dodici mesi: dall'impegno per il sociale e l'infanzia alla priorità della rivalutazione ambientale

Il Rotary Osimo

OSIMO – Dare un senso al verbo servire. Questa, in estrema sintesi, è la missione del club Rotary Osimo che si è riunito venerdì 7 luglio per inaugurare l’anno rotariano 2017-2018 dando il il benvenuto al neopresidente Andrea Tittarelli.

«Sono onorato del compito che mi è stato assegnato in questo territorio che comprende Osimo, Castelfidardo, Filottrano, Polverigi e Numana – ha detto Tittarelli -. Ai sindaci di queste città abbiamo già fatto pervenire i nostri programmi ascoltando le loro istanze per meglio indirizzare, sulle reali urgenze evidenziate, gli effetti benefici della nostra azione».

Cinque le direttrici principali dell’impegno per quest’anno: un progetto per la Caritas volto a offrire all’infanzia opportunità, visibilità e interventi per alleviare le condizioni di particolare sofferenza dei più piccoli, il banco farmaceutico ovvero una raccolta di medicine a vantaggio delle fasce sociali meno abbienti, nuove forniture di defibrillatori automatici esterni per ottenere città sempre più “cardioprotette”, l’installazione di totem informativi al servizio di turisti e cittadini e la promozione e la rivalutazione ambientale delle aree dismesse indicate dai Comuni per creare un parco intitolato a Paul Harris, fondatore del Rotary. Il programma ha ricevuto un’approvazione unanime da parte dei convenuti e delle comunità del territorio, intervenute con i rispettivi rappresentanti.