Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

In piazza e in Consiglio per dire no ai circhi

Approfittando della seduta di bilancio in Consiglio comunale, tante associazioni animaliste di Osimo e dintorni hanno manifestato in piazza Boccolino dirigendosi poi fino in Sala gialla per chiedere il regolamento a disciplina l'attendamento circense

OSIMO – Andata in scena stamattina, insolitamente di domenica, la “maratona” del Consiglio comunale “bis” sul bilancio di previsione a Osimo. Il civico consesso del 5 scorso è annullato in autotutela e tutte le delibere devono essere riapprovate, dopo che il gruppo consiliare delle Liste civiche aveva rilevato un vizio formale perché, ha detto, l’avviso di convocazione per quel Consiglio non era stato notificato con messo o telegramma come previsto dall’articolo 16 del regolamento a cinque loro consiglieri.

Un Consiglio con sorpresa perché gli animalisti hanno deciso di manifestare pacificamente il loro dissenso in piazza Boccolino e poi di salire fino in Sala gialla per dire no ai circhi con animali. L’associazione “Amici animali” onlus assieme ad altri gruppi tra cui una rappresentanza Lav, Lega antivivisezione, si è armata di cartelli e striscioni per chiedere, almeno, il tanto atteso regolamento che disciplini l’attendamento delle attività circensi con animali. Il circo arrivato a Campocavallo toglierà le tende martedì ma la richiesta è comunque valida per il futuro. Il gruppo consiliare delle Liste civiche ha appena depositato un ordine del giorno in merito che però sarà discusso giovedì dalle 8 durante l’altra seduta di civico consesso appena fissata. Il sindaco Simone Pugnaloni ha promesso di prendere visione della proposta.