Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Il ricordo della Grande Guerra: Osimo omaggia i suoi giovani caduti sul fronte

Domenica 5 novembre la tradizionale cerimonia in ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Il Presidente del Consiglio Paola Andreoni pubblica i nomi dei 360 giovani osimani che non fecero più ritorno

OSIMO – Anche Osimo ricorda la Grande Guerra del 15-18 con una Messa domenica 5 novembre alle 10,15 presso la Basilica di San Giuseppe da Copertino e un corteo a partire dalle ore 11 con la tradizionale deposizione della corona d’alloro al Monumento dei Caduti di Piazza Nuova.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Paola Andreoni, ha ricordato nel suo blog come anche la città di Osimo ha reso il proprio contributo di sofferenza e dolore alla Grande Guerra, pubblicando tutti i nomi dei 360 giovani osimani che non fecero mai più ritorno dal fronte. «Delle tante vittime di questa terribile tragedia – scrive la Andreoni – rimangono solo i nomi, incisi in ogni piccola frazione della nostra città, su gelidi monumenti ai caduti».
Ad Osimo anche un parco del centro storico – il parco della Rimembranza – è dedicato alla memoria dei caduti osimani della Prima Guerra Mondiale. ll parco fu istituito nel lontano 25 ottobre del 1925 in occasione dello scoprimento del Monumento ai Caduti, nella scarpata esistente tra via Giulia e la sottostante via Cialdini. Vi sono piantati 360 alberi, uno per ogni soldato osimano morto nella guerra del 15-18.

Dopo un periodo in cui all’interno del parco era stata ricavata una zona di sgambatoio per cani, l’area è stata riportata alle sue origini tornando ad essere esclusivamente un luogo della memoria.