Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Giampiero Solari si dimette dalla presidenza del Campana

Il grande regista, dopo quasi nove mesi dalla nomina, si dimette dalla presidenza dell'istituto Campana per l'istruzione permanente di Osimo. Nessun nome per la successione

Giampiero Solari

OSIMO – «Per impegni lavorativi inconciliabili», ha scritto nelle motivazioni che l’hanno spinto a dimettersi dal ruolo di presidente dell’istituto Campana per l’istruzione permanente di Osimo.

Il grande Giampiero Solari, eletto lo scorso dicembre poco prima di Natale all’unanimità dai membri del cda dopo che il suo nome era stato scelto, tra i tanti curricula arrivati, come espressione della maggioranza consiliare in seno al consiglio di amministrazione dell’istituto di piazza Dante, non è più presidente. Resta però consigliere anche se dopo tre assenze il ruolo decade. La notizia arriva in sordina, quasi nel silenzio delle istituzioni locali. Adesso il Comune dovrà procedere a nuova nomina.

Regista e autore televisivo degli show di Fiorello e Panariello, produttore di spettacoli con il teatro Piccolo di Milano, di Sky arte ed ex assessore alla Cultura della Regione, Solari era atteso in città ma non si è fatto vivo. «Sono onorato di questa nomina. Amo Osimo, è una città bellissima, accogliente», ci aveva detto quando, ormai l’anno scorso, il sindaco Simone Pugnaloni aveva fatto il suo nome in Consiglio Comunale. In quella sede il primo cittadino aveva detto che la presenza di Solari sarebbe stata foriera di una proposta culturale di alta formazione per Osimo. Il regista era entrato alla presidenza, quasi a sorpresa, al posto del dimissionario Raimondo Orsetti, ex sindaco della città.