Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Furto al discount: nei guai un 17enne osimano

Un minorenne insieme alla sua compagna ruba una scamorza in un supermarket di Bologna pensando di averla fatta franca. Ad accorgersi del furto una guardia giurata che ha tentato di bloccare la coppia

OSIMO – Molto probabilmente doveva essere soltanto una bravata di cui vantarsi con gli amici, E invece per poco non finisce in dramma il blitz di due improvvisati furfanti in cerca di emozioni forti all’interno di un supermercato di Bologna. Nel tentativo di rubare una confezione di scamorza da meno di due euro, infatti, un minorenne osimano e la sua compagna di scorribanda hanno scatenato un parapiglia davanti al discount Lidl di via Larga nel capoluogo emiliano.

I fatti dovrebbero essere andati più o meno in questo modo. Il ragazzino 17enne di Osimo e una compagna ravennate di 18 anni sono entrati nel supermarket con l’intenzione di mettersi in tasca qualcosa e poi uscire senza pagare. La coppia si è aggirata per gli scaffali in cerca del prodotto giusto da arraffare e dopo aver ispezionato i prodotti hanno imboscato una scamorza. I due si sono quindi diretti verso l’uscita, confidando sul fatto che nessuno li avesse visti. Invece si sbagliavano perché l’addetto alla sicurezza ha assistito alla scena.

Così, dopo avere spintonato la guardia giurata che li aveva scoperti, i ladruncoli hanno danneggiato un flacone di candeggina che, oltre a macchiare la divisa del vigilantes, ha colpito una coppia di coniugi che stava entrando nel negozio. E’ andata particolarmente male all’uomo di 68 anni che si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Infatti, lo sventurato cliente, è stato raggiunto in pieno volto dal liquido lamentando un bruciore che ha reso necessario l’intervento del 118.

Al pronto soccorso dell’ospedale bolognese Sant’Orsola gli è stata diagnosticata una lesione agli occhi, una cheratite da causticazione, che dovrà far curare da uno specialista. I due ragazzi sono stati arrestati dalla Polizia e dovranno rispondere di tentata rapina in concorso. La 18enne di Ravenna è stata inoltre denunciata per il porto illegale di un coltello he aveva in tasca. In attesa delle udienze di convalida degli arresti, i ladri sono stati rinchiusi nell’istituto penale minorile e nel carcere della Dozza.