Osimo, tornano i “topi d’auto” alla pista ciclabile

Due i furti avvenuti nelle auto parcheggiate lungo lo stradone, a Campocavallo, ai danni di ignari osimani andati a fare jogging nell'anello verde rimesso a nuovo da poco

La campagna osimana

OSIMO – Tornano i “topi d’auto” alla pista ciclabile di Campocavallo di Osimo. Ieri, 1 luglio, sono stati due gli episodi che si sono verificati all’ombra degli alberi che aprono alla pista stessa, nelle auto parcheggiate lungo lo stradone. I malviventi hanno rotto i finestrini di due vetture in sosta per rubare una borsa e un portafoglio di proprietà di ignari osimani che erano andati a fare jogging all’anello verde rimesso a nuovo da poco, nei pressi del parco “Verde energia”. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri. Sarebbe l’ennesimo caso registrato alla pista nel corso degli anni.

A farsi carico del problema anche in passato erano stati i volontari che si prendono cura del tratto, gli “Amici della pista ciclabile di Campocavallo”, che proprio in questi giorni oltretutto hanno inoltrato al Comune una lettera con diverse richieste. Spiccano quelle relative alla segnaletica atta alla prevenzione dei furti, anche in prossimità della centralina del gas all’incrocio di via Paradiso con via Settefinestre. Il Comune mesi fa si era speso per potenziare la sorveglianza mobile nella zona, piuttosto estesa, presa d’assalto soprattutto nei mesi miti da osimani e non solo che amano correre o passeggiare in campagna.