Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Forti piogge in Valmusone, danni e frane

Tra i tanti danni, a Campocavallo di Osimo, in via Capanne nel tratto di strada compreso tra l'anello ciclopedonale “Girardengo” e il Centro di educazione ambientale “La Confluenza”, è franata una parte della pista

La frana alla pista ciclabile di Campocavallo di Osimo
La frana alla pista ciclabile di Campocavallo di Osimo

OSIMO – Le forti piogge delle ultime ore hanno causato danni in Valmusone, già provata dalla neve. A Campocavallo di Osimo, in via Capanne nel tratto di strada compreso tra l’anello ciclopedonale “Girardengo” e il Centro di educazione ambientale “La Confluenza”, ieri, domenica 4 marzo, è franata una parte della pista che deve anche sopportare il peso di una quercia abbattuta che ostruisce in parte il passaggio con l’auto oltre a costituire un pericolo per gli atleti e i ciclisti che hanno quel punto come unico passaggio. Sul posto una pattuglia dei vigili urbani e gli operai dell’Astea al lavoro per transennare l’area. Franato anche un tratto di via Montecesa all’altezza del civico 59 e in contemporanea segnalata una perdita d’acqua importante in via Montefanese, 200 metri sotto il centro commerciale dell’ex consorzio.
A Offagna, sempre per via di una frana, è stata chiusa parte della strada del Vallone. Il torrente Troscione a Filottrano è esondato sabato sera, 3 marzo, e adesso è tornato ai livelli di guardia: il monitoraggio continua ma il sindaco ieri pomeriggio ha ordinato la riapertura delle vie Gamberara e San Giuliano, chiuse subito considerata l’emergenza. A Osimo i cimiteri restano chiusi per il pericolo gelo mentre Castelfidardo ha revocato l’ordinanza di soppressione del mercato settimanale odierno che si svolge regolarmente.