Filottrano, ricerche febbrili sulle tracce del giovane papà scomparso

Di Tommi Ciriaci, 21enne di Filottrano, non si hanno più tracce da venerdì 2 novembre. Vane le ricerche proseguite per tutta la nottata di oggi (5 novembre). Stamattina la riunione delle forze dell'ordine per fare il punto

Le ricerche del giovane scomparso da Filottrano lo scorso 2 novembre
Tommi Ciriaci
Tommi Ciriaci

FILOTTRANO – Sono continuate per tutta la notte le ricerche di Tommi Ciriaci, 21 anni compiuti a marzo, residente a Filottrano, giovane papà scomparso da venerdì 2 novembre. Vani purtroppo i sopralluoghi di Carabinieri, coordinati dal maggiore della compagnia di Osimo Luigi Ciccarelli con il comandante della stazione di Filottrano Valeriano Mazzocco, vigili del fuoco, in moto dalle 15.30 di ieri, Cinofili, Protezione civile, Associazione nazionale carabinieri e volontari.

 

Hanno setacciato soprattutto le zone più sperdute di campagna tra Filottrano, Castelfidardo, Osimo fino a Cingoli ma senza esito. Tra poco le forze dell’ordine e quelle di soccorso si riuniranno nel centro della Protezione civile filottranese per fare il punto sulla situazione: si deciderà se continuare in modo massiccio le ricerche non appena si saprà se il giovane in queste ore ha effettuato o meno movimenti bancari o la sua auto è stata immortalata da qualche telecamera di videosorveglianza.

Le ricerche dello scomparso
Le ricerche dello scomparso

Si tratterebbe di un allontanamento volontario. Il ragazzo se ne sarebbe andato guidando la sua Peugeot 206 di colore nero targata CW794BX. È riconoscibile anche dall’adesivo “bebè a bordo”. Con ogni probabilità si tratta di un allontanamento volontario ma non si conoscono ancora i motivi che hanno portato il ragazzo ad andarsene. Pare che nell’ultimo periodo fosse poco comunicativo persino con i familiari più stretti, anche se non ha mai manifestato alcun comportamento sospetto alla mamma. Non ha lasciato messaggi né biglietti, il suo cellulare è spento da tre giorni e non si è collegato a Facebook. Avrebbe con sé i documenti e il portafogli. Al momento della scomparsa indossava jeans chiari, una maglietta blu e una felpa grigia. È alto 1.74 e ha un piercing all’orecchio sinistro. «Se qualcuno lo vede, lo fermi e chiami al più presto il 3409058725», dice la mamma e ribadisce il volantino che la famiglia ha affisso ovunque e divulgato tramite Facebook invitando a contattare la compagna Nathalie.