Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Filottrano, al via i cantieri

I giardini di via XXX Giugno sono in via di ultimazione e saranno inaugurati sabato 9 giugno. Al via poi il restyling di due scuole e del palazzo comunale, la realizzazione della nuova struttura sportiva. Fotofinish per le asfaltature

I lavori alla scuola di Filottrano
I lavori alla scuola di Filottrano

FILOTTRANO – Con l’arrivo della bella stagione sono ripresi i lavori in tanti cantieri a Filottrano. I giardini di via XXX Giugno sono in via di ultimazione tanto che saranno inaugurati sabato 9 giugno. Già in anticipo per via dell’arrivo della Tirreno-Adriatico, sono state asfaltate numerose strade e in questi giorni sono in corso quelle nel piazzale delle Poste di via XXX Giugno e in piazzale Gasparri. Gli operai stanno ultimando la ristrutturazione del Monumento ai caduti situato in via giugno. Proseguono anche i lavori di ristrutturazione della scuola materna della frazione di Montoro e quelli di rifacimento del sistema fognario e della pavimentazione esterna della scuola elementare “Sassaroli”. In corso di installazione gli infissi del palazzo storico, ex complesso San Francesco, recentemente inaugurato in occasione della mostra dell’artista Ivo Batocco. È stato aperto il cantiere per la nuova struttura sportiva polifunzionale di via San Giobbe e quello per l’installazione dell’ascensore al cimitero cittadino, il primo nella storia di Filottrano, che sarà posizionato al colombario 15.

«Stiamo ultimando anche tutti gli interventi di sfalcio – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Doriano Carnevali –. Maggio è stato molto piovoso ma in questi giorni cercheremo di sfruttare il bel tempo per completare anche le zone che sono rimaste scoperte per poi provvedere nei prossimi mesi a ulteriori interventi di potatura così come da programma. Filottrano è un cantiere aperto: dopo tanta fatica per reperire le risorse e realizzare i progetti, finalmente stiamo concretizzando con interventi che la città attendeva da anni. Vorrei ringraziare quindi tutta la macchina comunale per il grande lavoro svolto in questi anni e le ditte che stanno cercando di rispettare i tempi previsti».