Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Filippo Invernizzi è il nuovo segretario del Pd Osimo

Eletto con 59 preferenze su 64 votanti. Il suo primo obiettivo: «recuperare il rapporto umano e diretto con la gente». Per la segreteria provinciale vince Sagramola con 53 voti contro i 10 di Picardi

Il congresso del Pd Osimo
Il congresso del Pd Osimo

Il 44enne Filippo Invernizzi, consigliere comunale e provinciale, dipendente del Parco del Conero, è il nuovo segretario del Partito Democratico di Osimo, eletto con 59 preferenze su 64 votanti (2 schede bianche e 3 nulle). Questo il risultato delle elezioni del circolo democratico di Osimo, convocato stamattina (21 ottobre ore 9.30) presso la sede di via Marco Polo, per rinnovare il segretario comunale e il segretario provinciale del proprio partito.

Lara Piatanesi mentre presenta la mozione a sostegno di Valeria Picardi
Lara Piatanesi mentre presenta la mozione a sostegno di Valeria Picardi

Per quanto riguarda la votazione del congresso provinciale, due erano i candidati che si affrontavano: Giancarlo Sagramola, la cui mozione è stata presentata e sostenuta da Simone Pugnaloni (sindaco di Osimo) e Valeria Picardi, la cui mozione è stata presentata da Lara Piatanesi (capogruppo Pd al consiglio comunale di Castelfidardo) e sostenuta da Paola Andreoni (presidente del Consiglio Comunale di Osimo). I risultati dello spoglio hanno premiato Sagramola, che ha ottenuto 53 preferenze su 64 votanti, mentre la Picardi ha ottenuto 10 voti (1 scheda bianca).

Filippo Invernizzi
Filippo Invernizzi

Filippo Invernizzi, che attualmente ricopre anche le cariche di consigliere provinciale e consigliere comunale, succede a Matteo Canapa che è stato il segretario del Pd osimano dal marzo del 2016, subentrato a sua volta a Fabio Marchetti, in carica dal 2013.
Il neo segretario, candidato unitario dei Dem osimani, nel presentare la propria candidatura ha messo in luce le problematiche locali e nazionali da affrontare nei prossimi mesi, dalla crisi occupazionale dei giovani (che continuano a emigrare all’estero per cercare lavoro) al calo di fiducia e partecipazione della gente verso la politica e il mondo del vonlontariato. «In un contesto del genere – ha spiegato – i circoli di partito sono gli organi più vicini ai cittadini e devono tornare ad essere un punto di riferimento per il territorio, sfruttando i canali di comunicazione non solo virtuali ma recuperando il rapporto umano e diretto con le persone».

Il segretario uscente Matteo Canapa insieme al vicesindaco Mauro Pellegrini

Nel suo intervento Invernizzi ha inoltre ricordato l’importanza di recuperare la storica sede di partito ad Osimo della Casa del Popolo e ha elogiato l’attuale Amministrazione Comunale per l’impegno profuso nella valorizzazione del patrimonio culturale e turistico, auspicando che si portino avanti politiche virtuose di sviluppo sostenibile, volte a garantire la tutela dell’ambiente e dei prodotti di qualità attraverso le filiere locali. Sono intervenuti nel dibattito anche il presidente Astea Fabio Marchetti, la presidente del Consiglio Comunale Paola Andreoni, il capogruppo in consiglio comunale Giorgio Campanari e la Presidente della Commissione Ambiente e Territorio Eliana Flamini.