Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Festa del patrono di Osimo, polemica sull’accattonaggio

La festa del patrono San Giuseppe da Copertino impazza oggi, lunedì 18 settembre, a Osimo fino a tarda serata ma non mancano le polemiche sugli accattoni. Replica il Comandante della municipale

Sindaco e Giunta in testa alla processione del patrono di Osimo domenica 17 settembre

OSIMO – Osimo celebra oggi, lunedì 18 settembre, la festa del suo patrono San Giuseppe da Copertino. Già da ieri, con la processione, è stato allestito il tradizionale mercato per le vie del centro, con tanti colori e sapori fino a stasera, quando toglierà le tende per far spazio allo spettacolo di Lillo e Greg in piazza Boccolino. Non sfugge però a un occhio attento un “quadretto” che sta già facendo tanto discutere. «Ieri pomeriggio, 17 settembre, nel pieno delle feste patronali, nell’indifferenza dei numerosi passanti, due ragazze inginocchiate sopra uno zaino chiedevano silenziosamente l’elemosina. In due punti strategicamente affollati: di fronte alla tabaccheria di Moschini e di fronte la farmacia ex Theodori – dice il consigliere del Gruppo Misto Maria Grazia Mariani -. Carine, abbigliamento ordinato, con un cartello attaccato al collo con scritto “sono povera”. La tentazione di poter scambiare due parole è stata forte ma poi anch’io ho tirato dritto. Poco più lontano, di fronte al bar del Corso, un ragazzo seduto per terra con due cani una gabbietta una carota e due piantine di insalata. Anche lui ordinato e sorridente chiedeva l’elemosina. Saranno “veri” poveri? Di questi tempi non c’è da stupirsi, potrebbe essere verosimile, ma se non fosse così? È anche vero che tanti sono i casi di falsi mendicanti eppure vedere quei tre ragazzi dal viso pulito chiedere l’elemosina mi hanno lasciato un pensiero fisso. Possibile che neanche un vigile urbano sia mai passato di lì per ore, le abbia viste e identificate?».

La replica del Comandante della Polizia municipale Graziano Galassi
«Le disposizioni per le Forze di Polizia destinate alle manifestazioni per le feste patronali sono emanate dalla Questura con apposita ordinanza. La Polizia Locale, praticamente per tutto il giorno, ma in particolare dalle 18 alle 24 ha presidiato con quattro pattuglie le chiusure al centro storico mentre altre forze di polizia presidiavano il centro storico in altri modi. La presenza è stata più massiccia durante la processione per ovvie ragioni di ordine e sicurezza pubblica. Non ho parlato di carenze di personale, che pur ci sono, ma che un po’ alla volta si cercherà di superare, normative vincolanti permettendo, volevo solo precisare che la Polizia e le altre Forze erano presenti per garantire la sicurezza adottando le misure necessarie di safety e security richieste dalle circolari Minniti. Per il resto posso anche essere d’accordo sul fatto che dia fastidio pensare che fra quelli che chiedono l’elemosina ci possano essere personaggi che lo fanno in modo truffaldino ma se l’elemosina non viene effettuata in modo invasivo o con prepotenza non ci sono molte possibilità di agire con la normativa attuale e nell’occasione non rientrava fra le cose prioritarie».