Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Festa a Castelfidardo: la città celebra i suoi patroni

La presenza del maestro Richard Galliano, il più grande fisarmonicista vivente, e il concerto serale dell’Orchestra Casadei rappresentano il clou di un ricco programma

Piazza della Repubblica a Castelfidardo
Piazza della Repubblica a Castelfidardo

CASTELFIDARDO – Oggi, 14 maggio, Castelfidardo celebra i suoi patroni Vittore e Corona. Con l’inaugurazione in auditorium San Francesco della mostra-mercato del libro per ragazzi partecipata da una festosa moltitudine di classi degli istituti comprensivi locali, si sono aperti i festeggiamenti patronali che avranno sabato il loro culmine. La presenza del maestro Richard Galliano, il più grande fisarmonicista vivente alla cerimonia di consegna delle civiche benemerenze al Salone degli Stemmi davanti al Consiglio Comunale riunito in seduta solenne, e il concerto serale dell’Orchestra Casadei in piazza della Repubblica, rappresentano il clou di un ricco programma, che recupera anche la fiera per le vie del centro. «Invitiamo la cittadinanza a gustare queste giornate, un momento importante per riappropriarci delle nostre tradizioni e del senso di comunità dopo due anni di limitazioni a causa della pandemia: l’offerta è trasversale e pensata per dare opportunità di incontro a tutte le generazioni», dice il sindaco Roberto Ascani. La parte musicale prevale nelle serate ad ingresso libero in piazza della Repubblica.

Il programma

Oggi alle 21.30 l’evento clou con l’orchestra di Mirko Casadei che incarna novanta anni di attività, una dinastia che ha fatto la storia rinnovando la tradizione popolare del ballo fra la gente, nelle feste, nelle piazze e nelle sagre facendola diventare colonna sonora della vita sociale. Un fenomeno senza barriere, emblema dello stile e della musica italiana nel mondo. Mirko Casadei (classe 1972), figlio dell’indimenticabile Raoul, re del liscio e nipote del fondatore Secondo, rappresenta la terza generazione di una famiglia storica evolvendo verso il pop-folk che attinge alle radici del folk e si avvicina al pop nei suoni e nel linguaggio. Domenica 15 maggio alle 21 ancora intrattenimento e divertimento con Paolo e i rubacuori, il cui repertorio basato su celebri canzoni italiane riproposte in versione da ballo coinvolgerà attivamente il pubblico. I festeggiamenti patronali si intersecano con il programma religioso e con le proposte della Notte dei musei: sabato apertura straordinaria del Museo della Fisarmonica dalle 20 alle 23, domenica visite guidate e divertenti sfide con il Castelfidardo game, il cui punto di ritrovo e di partenza è all’ingresso principale del Monumento Nazionale delle Marche alle 16. Alle 18.30, al Museo della Fisarmonica, incontro sul padre del Nuevo Tango, Astor Piazzolla, prendendo spunto dal libro edito per i tipi della Curci dal musicologo Paolo Picchio. L’illustrazione a cura dell’autore sarà animata dalla partecipazione del bandoneonista Cristiano Lui, del violoncellista Giorgio Fiori e dalla voce di Annalisa Biancofiore.