Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Estate in sicurezza, parte la campagna del Comune di Osimo

L'amministrazione ripropone la campagna informativa per tutelarsi da furti e attivi vandalici, con una nuova veste grafica, grazie al contributo del consigliere comunale Michele Feliciani

Poliziotti in centro a Osimo

OSIMO – L’estate è arrivata e oltre a proteggersi dal Covid bisogna anche farlo contro i furti o gli atti vandalici. Il municipio di Osimo ha deciso di dare una mano. Anche quest’anno infatti il Comune ripropone la campagna informativa “Estate in sicurezza” con una nuova veste grafica, grazie al contributo del consigliere comunale Michele Feliciani.

La distribuzione del vademecum ad ogni nucleo familiare sarà realizzata grazie alla collaborazione con Astea. Il vademecum, che raccoglie un insieme di consigli utili finalizzati a mettere in sicurezza le proprie abitazioni durante brevi o lunghi assenze da casa, analizza ogni elemento che può essere una probabile fonte di rischio per un’intrusione nel proprio domicilio o per illeciti di carattere informatico attraverso un uso sbagliato dei social media.

L’appello dell’assessore Gatto

L’assessore alla Polizia Federica Gatto fa presente: «L’attenzione è posta soprattutto sulle azioni di vicinato attivo, la collaborazione cioè con i propri vicini e conoscenti affinché possano essere rilevate situazioni ambigue o fuori dall’ordinario che vanno immediatamente segnalate alle Forze di Polizia. Ciò in un’ottica di sicurezza integrata, dove ogni soggetto, le istituzioni, le Forze di Polizia e i cittadini ha un ruolo fondamentale per rendere il proprio territorio più vivibile e sicuro, creando un circolo virtuoso della sicurezza, basato sulla fiducia e l’attenzione verso la propria abitazione ma anche verso la città in cui si vive, sentendosene responsabile».

Le telecamere di videosorveglianza

Nell’ottica di cittadinanza attiva, a settembre uscirà il nuovo bando per il cofinanziamento di sistemi di allarme e videosorveglianza che negli ultimi sette anni hanno permesso l’installazione di oltre 80 infrastrutture di sicurezza private, creando, con le spycam comunali, una rete di videocontrollo molto efficace. Entro fine anno poi arriveranno nuove telecamere ocr, le quali andranno ad essere collegate al sistema Scntt del Viminale: progetto appena approvato in Giunta e che permetterà uno scambio di informazioni tra le sale operative delle Forze di Polizia e della Polizia locale.

Il gruppo consiliare di minoranza Progetto Osimo polemizza: «80 videocamere su tutto il territorio ma la centrale operativa non è presidiata h24 quindi non possono venire utilizzate per la prevenzione o per il pronto intervento. Si può fare di più».