Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Elezioni, gli osimani Giuliodori, Severini e Pasquinelli in corsa per un posto in Parlamento

Non ci sarà nessun candidato osimano invece tra le fila del Partito Democratico, né in quelle del Centrodestra, dove non ha trovato spazio l’ex consigliere regionale Dino Latini, fino all’ultimo in odore di candidatura

OSIMO – Sono state depositate ieri sera le ultime liste dei candidati che parteciperanno alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Sono tre gli osimani in corsa per un posto alla Camera dei Deputati.

Paolo Giuliodori

Il Movimento Cinque Stelle schiera Paolo Giuliodori, 40enne ricercatore presso l’università di Camerino ma residente nella frazione osimana di San Sabino. Grillino della prima ora, Giuliodori è stato scelto attraverso le parlamentarie online del Movimento, piazzandosi al secondo posto nella lista plurinominale del collegio “Marche 1″ (che comprende i territori di Macerata, Fermo e Ascoli), preceduto dalla 31enne ascolana Rachele Silvestri.

Argentina Severini

Si presenta invece nel collegio uninominale di Macerata (comprendente anche il Comune di Osimo) la neo coordinatrice di Mdp Osimo-Valmusone Argentina Severini, insegnante di lettere e volto noto della politica osimana essendo già stata consigliere comunale del Partito Democratico nella precedente legislatura e poi fondatrice di Pe.Li.De. Pur non partecipando alle ultime elezioni amministrative osimane, non è mai venuto meno il suo attivismo politico, manifestato anche con l’adesione al comitato Amici del Cinema Concerto.

Fabio Pasquinelli

Scende in campo anche un altro esponente della sinistra osimana, il 36enne Fabio Pasquinelli, che si presenta alla Camera come capolista nel plurinominale Marche 2 (collegio Ancona e Pesaro), con la neonata formazione di Potere al Popolo guidata dall’ex sindacalista Fiom Giorgio Cremaschi.
Pasquinelli attualmente è capogruppo in Consiglio Comunale ad Osimo di Territorio e Comunità, un movimento politico civico nato dopo la rottura dell’alleanza con il Pd e la conseguente uscita dalla maggioranza.
Non ci sarà nessun candidato osimano invece tra le fila del Partito Democratico, né in quelle del Centrodestra, dove non ha trovato spazio l’ex consigliere regionale Dino Latini, fino all’ultimo in odore di candidatura considerando anche il ruolo di coordinatore per le Marche del neonato partito Noi con l’Italia.