Ballottaggio, a Osimo è Pugnaloni bis. Il sindaco: «Il bene vince sempre sul male»

Con 8440 voti, pari al 50,45% delle preferenze, il primo cittadino uscente si è riconfermato per il secondo mandato. Lo storico avversario Dino Latini si è fermato a 8.288 voti, pari al 49,55% delle preferenze

Simone Pugnaloni, riconfermato sindaco di Osimo

OSIMO – A Osimo è Pugnaloni bis. Il sindaco uscente è stato riconfermato per il secondo mandato. Con un ribaltone rispetto al primo turno, il testa a testa fra i due aspiranti alla poltrona di sindaco si è chiuso con la vittoria di Simone Pugnaloni che ha oltrepassato il rivale Dino Latini e con uno scarto di 152 voti è nuovamente sindaco della città di Osimo. Il centrosinistra fa così il bis ad Osimo. Per il sindaco uscente, a capo di una coalizione di 5 liste, è vittoria con 8440 voti pari al 50,45% delle preferenze.

Simone Pugnaloni esulta vittorioso in Municipio

«Il bene vince sempre sul male»: è il primo commento a caldo del riconfermato primo cittadino. Pugnaloni ha ringraziato la moglie e la figlia alle quali ha dedicato la vittoria e ha sottolineato che il voto degli osimani ha premiato il lavoro compiuto nei 5 anni di mandato. «La continuità amministrativa paga sempre; – ha detto il sindaco – ringrazio gli osimani uno ad uno. Siamo stati e saremo gli amministratori di tutti». «Ora ci aspettano 5 anni pieni di lavoro, si comincia subito, già da domani mattina».

Simone Pugnaloni fa il suo ingresso in Comune

Sulla squadra che lo accompagnerà nel secondo mandato Pugnaloni non si sbilancia ancora per il momento: «Mi prenderò qualche giorno di riflessione».

Dino Latini, sostenuto da una coalizione di 6 liste, si ferma a 8.288 voti pari al 49,55% delle preferenze. Latini siederà in consiglio comunale.

Al primo turno Latini aveva preso 7mila voti, mentre Pugnaloni si era fermato a 5.755. Poi la rimonta al secondo turno.

Sono stati 17.219 i votanti pari al 55,88% degli aventi diritto. 338 le schede nulle, 150 le bianche, mentre le schede contestate sono state 3.