Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Didattica a distanza, ad Osimo assistenza agli alunni disabili

Saranno 80 gli studenti dei vari istituti che potranno usufruire dell’aiuto, tanto chiesto dalle mamme in difficoltà ai Servizi sociali del Comune

Il vicesindaco Paola Andreoni in videoconferenza
Il vicesindaco Paola Andreoni in videoconferenza

OSIMO – A Osimo è stato attivato il servizio di assistenza agli alunni con disabilità a sostegno della fruizione della didattica a distanza. Attività, questa, che le scuole hanno organizzato con riguardo alle specifiche esigenze degli studenti disabili. Saranno 80 gli studenti dei vari istituti che potranno usufruire dell’aiuto, tanto chiesto dalle mamme in difficoltà ai Servizi sociali del Comune.

«Dopo l’uscita del decreto di domenica 26 aprile, è stata inviata una missiva alle scuole per chiedere loro di co-progettare assieme alla Asso e ai Servizi sanitari l’intervento degli assistenti scolastici – spiega il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Paola Andreoni -. Dopo un confronto con la coordinatrice della Asso, la dottoressa Silvia Trucchia, la dottoressa Alessandra Cantori e l’assistente sociale Marica Zari, è passato giusto il tempo necessario dalla definizione degli accordi e già da oggi (29 aprile) in alcuni istituti è partito il servizio che sarà esteso nel giro di pochi giorni a tutti. Sono allo studio le modalità per riaprire i centri diurni per disabili in modo da assicurare sia agli operatori che ai ragazzi stessi ampie misure di sicurezza e la ripresa delle attività ludico-ricreative».

In previsione di lunedì 4 maggio poi, data in cui i bambini potranno frequentare spazi aperti, la vicesindaca ha voluto consegnare mascherine di tipo chirurgico alla Caritas con l’incarico di distribuirle alle famiglie, con bambini, che frequentano l’Emporio solidale. Altre mascherine sono state consegnate alla Mensa del povero che in questi giorni ha continuato a lavorare per la preparazione di un pasto caldo da asporto per i meno abbienti e a “Villa sorriso”- Sono state consegnate anche ai Vigili del Fuoco della caserma di Osimo, alla Croce rossa e alla Confraternita “La Misericordia” mascherine di tipo ffp2. Le mascherine sono state fornite dalla Protezione civile regionale.