Osimo, spaccata da “Stura elettrodomestici”

Notte da brivido stanotte (15 gennaio) a Padiglione di Osimo: il proprietario del negozio è riuscito a mettere in fuga i ladri che stavano prendendo a picconate la vetrata. Indagano i carabinieri

carabinieri
carabinieri

OSIMO – Tentata spaccata da “Stura elettrodomestici sinergy” in via Arno a Padiglione di Osimo stanotte, 15 gennaio. Tre persone hanno cercato di spaccare la vetrata. Erano circa le 3. L’allarme è suonato, è arrivato il proprietario e si sono dati alla fuga. Alcuni residenti sono stati svegliati dai rumori dei colpi, forse con una mazza ferrata, che i ladri hanno inferto alla vetrata non riuscendo a scalfirla in tempo. Indagano i carabinieri cui è stata sporta denuncia stamattina.

«Sono riuscito a farli scappare stavolta, hanno causato solo danni alla porta del negozio – racconta il titolare Rossano Stura -. Erano incappucciati, non ho potuto vederli in volto. Ho visto che sono scappati a bordo di una Golf grigia. Ci risiamo, non c’è due senza tre, quindi per logica ora dovremmo aver finito».

La vetrata sfondata
La vetrata sfondata

Non è infatti la prima volta che il negozio di Stura viene preso di mira dai ladri. Questa è la terza. I primi due colpi però sono andati a segno: due anni fa erano stati rubati più di settanta telefoni e il 27 maggio scorso avevano sfondato la vetrata dell’altro punto vendita in via dell’Industria a Filottrano, probabilmente con un furgoncino, per portare via 12 cellulari, il cui valore totale si è aggirato attorno ai cinquemila euro (oltre ai danni). L’ingresso del condominio nel quale si trova l’attività era stato bloccato da una spranga per non permettere l’uscita ai residenti svegliati di soprassalto dai rumori.