Osimo, principio di incendio in casa. Paura per un anziano

A salvare l'uomo l'intervento tempestivo della polizia. L'82enne era caduto a terra ma non era riuscito più a sollevarsi. A dare l'allarme una vicina che aveva sentito le urla di aiuto e visto fumo nero uscire dall'abitazione

OSIMO – Anziano cade in casa ma non riesce ad alzarsi. Sul fornello acceso delle pentole. E poi fumo dall’appartamento. L’uomo salvato dall’intervento degli agenti della polizia. A chiamare i soccorsi i vicini di casa che al 113 segnalava le urla disperate di aiuto provenire dall’appartamento del civico 32, dal quale fuoriusciva un intenso fumo nero ed era fortissimo l’odore di bruciato.

Il fatto è avvenuto ieri, martedì 3 settembre, verso le 12 in via Olimpia.

La tempestività dell’intervento degli agenti del commissariato di Polizia, giunti sul posto, è risultata fondamentale per salvare la vita ad un anziano signore di 82 anni che, circa due ore prima, era scivolato all’interno del proprio appartamento, e non riusciva più a rialzarsi.

E infatti, all’arrivo dei poliziotti, la situazione si presentava quasi disperata: scavalcata la recinzione della palazzina, gli agenti da una finestra hanno visto che, in mezzo al fumo denso, si muoveva una persona che si lamentava gridando aiuto. L’uomo era in terra, sotto il tavolo della cucina, per la precedente caduta, mentre tre pentole, messe sul fuoco due ore prima, si erano carbonizzate provocando un fumo intenso ed un principio di incendio.

Gli agenti, vista la gravità della situazione e avendo compreso che non ci sarebbe stato il tempo di attendere l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco, hanno infranto il vetro antisfondamento della porta di ingresso, riuscendo a penetrare all’interno dell’appartamento, soffocare il principio di incendio e mettere in sicurezza la situazione, traendo in salvo l’anziano signore.

Poco dopo, sono arrivati sul posto anche i soccorritori del 118 che hanno provveduto a trasportare l’uomo al pronto soccorso.