Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, 45enne con il vizio del gioco maltratta i genitori

L'uomo è stato ammonito dal Questore e allontanato da casa dai poliziotti del commissariato locale che sempre in queste ore hanno denunciato anche un 50enne che malmenava la compagna

OSIMO – In preda ai fumi dell’alcol e con il vizio del gioco, tornava a casa e picchiava i genitori per farsi dare i soldi. Una volta in particolare ha strattonato violentemente il padre anziano che ha riportato lesioni. Un’altra ha minacciato la madre per farsi consegnare le chiavi dell’auto che gli serviva per andare a giocare. I genitori di quel 45enne residente all’Aspio di Osimo, esasperati, si sono rivolti al commissariato di Polizia di Stato osimano diretto dal vicequestore Giuseppe Todaro.

Quei comportamenti andavano avanti da molto tempo. L’uomo si è beccato una triplice denuncia: adesso dovrà rispondere di maltrattamenti, lesioni e rapina per l’episodio dell’auto. Nei suoi confronti poi è stato disposto l’allontanamento da casa ed è arrivato anche l’ammonimento da parte del Questore di Ancona, in cui si vieta all’uomo di avvicinarsi all’abitazione dei genitori, pena, l’arresto.

I poliziotti dello stesso commissariato hanno fermato anche un altro uomo in città prima che la situazione potesse degenerare. Tornava a casa spesso ubriaco e picchiava la compagna, anche in presenza della figlioletta: un osimano di 50 anni, metalmeccanico, è stato denunciato qualche giorno fa dalla stessa donna che da tempo subiva quella situazione. L’osimana si è rivolta al commissariato di polizia questo weekend dopo che il suo compagno per l’ennesima volta è tornato a casa, in zona di via Marco Polo, ubriaco e l’ha malmenata. Le ha provocato varie lesioni nel corso del tempo su tutto il corpo. Sono scattati gli accertamenti da parte della polizia qualche giorno fa, che sono arrivati sul posto. Da lì la denuncia per maltrattamenti in famiglia e la misura cautelare dell’allontanamento da casa. L’uomo ha detto che seguirà la terapia per uscire dal vizio dell’alcol.

Sono tante le chiamate che arrivano in queste ore di grande caldo al commissariato osimano, tutte relative a maltrattamenti e lesioni tra le mura domestiche, comportamenti probabilmente aggravati dalle alte temperature.