Loreto, fermato su una Bmw con 19 grammi di eroina: arrestato

È stato controllato alle 22.30 di ieri, 8 agosto, nel corso di un posto di blocco predisposto dai militari in via Pizzardeto. Stamattina la direttissima al tribunale di Ancona

LORETO – È stato controllato alle 22.30 di ieri, 8 agosto, nel corso di un posto di blocco predisposto dai militari in via Pizzardeto a Loreto, all’altezza della rotonda del Mc Donald’s, alla guida della sua Bmw 320 in compagnia di due giovani tunisini. L’uomo, sorpreso dall’alt intimato dai carabinieri, appena prima di fermarsi, ha inscenato un grossolano tentativo di disfarsi di un involucro, gettandolo dal finestrino, prontamente recuperato dai militari: conteneva 19 grammi di eroina. La successiva perquisizione veicolare e personale estesa anche a tutti gli occupanti dell’autovettura, ha permesso di rinvenire in possesso del pusher 200 euro risultati provento di spaccio e due telefoni cellulari utilizzati per commettere il reato, tutto sottoposto a sequestro. I militari in turno perlustrativo del Nucleo operativo e radiomobile, durante un servizio più ampio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze psicotrope, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il conducente della Bmw, un pakistano, A.I., 31enne residente a Porto Recanati all’hotel House, ambulante pluripregiudicato. Il giovane è stato trattenuto in custodia nella camera di sicurezza della compagnia dei Carabinieri di Osimo in attesa dell’udienza di convalida al tribunale di Ancona. Stamattina, 9 agosto, la direttissima: convalidato l’arresto e su richiesta dei termini a difesa del legale di parte, l’udienza è stata rinviata al 5 ottobre disponendo nei confronti dell’uomo l’obbligo di dimora nel comune di Porto Recanati e di firma alla stazione locale.