Osimo, furti nei negozi del centro storico, identificato il ladro. In una notte messi a segno 9 colpi

Nel mirino della polizia un 63enne, italiano, residente nella provincia di Chieti. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per gli stessi reati

La polizia di Osimo
La polizia di Osimo

OSIMO – È stato identificato l’autore dei furti messi a segno questa estate in diversi negozi del centro storico di Osimo in una sola notte. Nel mirino della polizia un 63enne, italiano, residente nella provincia di Chieti. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per gli stessi reati. Quest’estate, la notte del 18 luglio, era partito dall’Abruzzo proprio per mettere a segno dei colpi. Ha agito da solo.

LA VICENDA – Nella nottata dello scorso 18 luglio, il centro storico di Osimo era stato oggetto di ripetuti furti a numerose attività commerciali, tanto da lasciare sconcertati gli abitanti del paese e gli stessi commercianti del centro. Erano stati 9 gli esercizi commerciali oggetto di attenzione del ladro: in tre di questi, “Nuovo Centro Abbigliamento” di via Leonetta, “Sartoria Francesca” di via San Francesco e “Fioreria Franca” di corso Mazzini, erano stati rubati i soldi del fondo cassa per un totale complessivo di circa 1000 euro.

Negli altri 6 negozi, tutti situati tra corso Mazzini e Piazza del Comune, il malvivente, pur provocando danni, o non era riusciti ad entrare, per la resistenza opposta dalle strutture degli infissi o dalle misure di sicurezza, oppure era entrato senza asportare nulla.

L’azione delittuosa, per il luogo nel quale si era svolta, in pieno centro, e per le modalità e la sfrontatezza dimostrata, vista la vicinanza del commissariato di Polizia e la presenza delle numerose telecamere di sorveglianza che costellano il centro storico di Osimo, aveva destato un notevole allarme sociale, contribuendo ad infondere un senso di insicurezza.

Anche e, forse, soprattutto per queste ragioni, assume un particolare significato il risultato raggiunto dalla Polizia di Stato, in particolare dagli uomini del locale Commissariato, ai quali era toccato rilevare i furti e raccogliere le denunce degli sconfortati commercianti.

Grazie ad accurate indagini gli agenti hanno individuato l’autore dei fatti. L’uomo ha agito da solo. Per lui emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita ieri, lunedì 9 settembre.