Castelfidardo, lite in una fabbrica: arrivano i carabinieri

È successo in un capannone di una ditta in via delle Industrie a Monte Camillone. Coinvolti il titolare e un dipendente dell’azienda

Carabinieri
Carabinieri

CASTELFIDARDO – Prima si sono presi a male parole e poi si sono picchiati, si sono dati spintoni e botte. È successo stamattina, 23 ottobre, verso le 9.30 in un capannone di una ditta in via delle Industrie a Monte Camillone di Castelfidardo. Coinvolti il titolare e un dipendente dell’azienda.

A chiamare i carabinieri è stata la figlia del primo quando ha capito che la situazione stava degenerando. I contorni della vicenda sono ancora poco chiari soprattutto per quanto riguarda il motivo della discordia che sarebbe comunque di tipo finanziario. Sembra che tra i due ci siano legami di parentela.

A far luce su quanto accaduto sono i militari della stazione fidardense. Gli animi dei due sono stati sedati dagli stessi carabinieri sul posto. Pare che nessuna denuncia sarà sporta nei confronti degli altri da entrambe le parti. Allertato al momento anche il 118.