Castelfidardo, deferite tre persone con arnesi da scasso in auto

I carabinieri hanno fermato un uomo e due donne pregiudicati mentre con la loro utilitaria percorrevano la SS 16. Avevano strumenti per forzare porte e finestre e non hanno saputo giustificarne il possesso

Gli arnesi sequestrati

CASTELFIDARDO – Giravano con arnesi da scasso in auto, deferiti all’autorità giudiziaria tre individui pregiudicati, due donne e un uomo di origini nomadi. Stavano circolando sulla statale 16 Adriatica, ieri sera, quando i carabinieri della stazione di Castelfidardo li hanno fermati.

Durante il controllo, i militari hanno effettuato una perquisizione approfondita, rinvenendo alcuni strumenti utili alla forzatura ed apertura di infissi e serramenti. I tre occupanti del veicolo non sono stati in grado di giustificarne il possesso. Sono stati pertanto deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per “Possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli”, ai sensi dell’art. 707 c.p.

L’operazione si inquadra nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dalla Compagnia di Osimo e finalizzati al contrasto dei delitti contro il patrimonio, con particolare riguardo ai furti in appartamento.