Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Cpe-Centro Pratiche Edilizie: «Bonus edilizio? Ai vostri progetti ci pensiamo noi!»

Il primo network in Italia specializzato nel disbrigo di tutte le pratiche legate ai bonus edilizi è a Osimo Stazione. Ne parliamo con la sua fondatrice Ambra Babini

Lo staff di CPE di Osimo

OSIMO – Un valido sostegno dal punto di vista fiscale e tecnico nel disbrigo delle pratiche di ristrutturazione: è quanto offre Cpe-Centro Pratiche Edilizie di Osimo, primo network in Italia specializzato in bonus edilizi. Lo studio, nato nel 2021 dall’intuizione dell’ingegner Ambra Babini, si trova in via Toti n.5 ad Osimo Stazione. Uno studio moderno, nel design e nelle idee, con l’unico obiettivo di facilitare la vita ai clienti nel labirinto di pratiche edilizie e di bonus.

Lo staff, altamente qualificato, è tutto al femminile. Cuore e anima di questo network, che sta lavorando con un ventaglio di clienti da tutta Italia e non solo, sia privati che aziende, è Ambra Babini. Andiamo a conoscerla.

«Sono un ingegnere civile specializzata nel settore del building e infrastructure – si presenta -, sono la fondatrice e amministratore di CPE, svolgo il ruolo di consulente aziendale a favore di imprese del settore dell’edilizia, siano esse esecutrici che produttrici su tutto il territorio nazionale. Sono specializzata nell’ambito di asseverazioni congruità di spesa, che è uno degli aspetti fondamentali per poter usufruire dei bonus edilizi, è una certificazione essenziale per poter rientrare in quei massimali di spesa».

L’ing. Ambra Babini fondatrice di CPE Centro Pratiche Edilizie Osimo

Ma cos’è esattamente l’asseverazione di congruità di spesa? «Sostanzialmente è un documento tecnico che garantisce che la spesa sostenuta dal contribuente per l’esecuzione di un intervento edilizio non superi un livello massimo, definito come congruo. È necessaria per richiedere la cessione del credito o lo sconto in fattura per i lavori di ristrutturazione eseguiti. Come Cpe seguiamo tutta la pratica passo passo per garantire ai nostri clienti la sicurezza che tutto sia a norma di legge». Cpe è specializzata anche nel bonus edilizio. Ma cos’è? «Si tratta di un’agevolazione erogata dallo Stato italiano nei confronti di un beneficiario (ad esempio, un proprietario o affittuario). È un’agevolazione volta ad ottenere un benefit economico. L’agevolazione si distingue a seconda della tipologia dell’intervento sull’immobile: chi effettua una manutenzione straordinaria sul proprio immobile, può usufruire del bonus 50, oppure chi sostituisce il generatore di calore con determinati requisiti, può usufruire dell’Ecobonus al 65%…».

E come è possibile utilizzare il bonus? «Vi sono sostanzialmente tre possibilità – specifica l’ingegner Babini -, la detrazione in 10 anni in dichiarazione dei redditi al 730; la cessione del credito (cioè si paga la fattura dell’impresa e si cede il credito di imposta ad un istituto di credito) o lo sconto in fattura (ovvero, si utilizza il bonus attraverso l’impresa immediatamente al pagamento. L’impresa presenterà una fattura con sconto in fattura)». Un dedalo di pratiche da rompersi la testa…. «Per questo ci siamo noi di Cpe che effettuiamo tutte queste operazioni. La nostra idea, nata già a gennaio 2021, è stata concepita proprio per supportare tutte le figure professionali coinvolte nella fruizione del credito di imposta. In quanto l’operazione di cessione del credito è tutt’altro che banale. Ogni istituto di credito si appoggia ad una piattaforma, la pratica di cessione consiste nel caricare in piattaforma diversi documenti di non facile interpretazione, pertanto la nostra operatività si concretizza in due step: la raccolta documentale suddivisa per figure professionali e poi il caricamento in piattaforma di tutti i dati raccolti». E se è un privato a voler accedere ai bonus? Come deve fare? «Basta che si rivolga a noi!».