Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Covid, sostegno dal Comune di Osimo per il pagamento di affitti e mutui

Sono in arrivo altri aiuti alle famiglie per affrontare la difficile situazione causata dall’emergenza sanitaria. Ecco le misure adottate

Il Comune di Osimo
Il Comune di Osimo

OSIMO – Sono in arrivo altri aiuti alle famiglie di Osimo per affrontare la difficile situazione causata dall’emergenza sanitaria. Due le misure adottate: un contributo all’affitto o al mutuo prima casa (l’avviso per richiedere il contributo sarà pubblicato oggi, 8 marzo) e l’intensificazione delle attività socio-educative finalizzate al sostegno scolastico da svolgere nei centri Aquilone per aiutare i giovani nello studio.

Le risorse derivano dal Fondo finalizzato al finanziamento di interventi di sostegno di carattere economico e sociale e ammontano a più di centomila euro: 70mila saranno per la parte dell’erogazione di contributi straordinari comunali per il sostegno al pagamento dell’affitto e del mutuo e 30mila al potenziamento delle attività socio-educative e verranno dati direttamente all’Azienda speciale che gestisce il servizio.

Il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Paola Andreoni commenta: «Vogliamo essere il più possibile vicino alle persone e questa ennesima iniziativa si aggiunge alle altre numerose già messe in campo dall’amministrazione comunale fin dallo scorso mese di marzo 2020. Iniziative che hanno risposto sia ad esigenze economiche con i contributi per buoni spesa, pagamento di utenze, abbattimento tariffario dei servizi a domanda individuali collegati ai servizi scolastici, sostegno al canone do locazione, e hanno risposto anche al rafforzamento dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza con contributi alle società sportive per i centri estivi, per la frequenza gratuita dei disabili ai centri estivi, alla riapertura dei servizi diurni come il centro Fonte Magna, all’aumento con copertura totale dell’anno scolastico per quanto attiene al servizio di assistenza educativa ai disabili con relativo aumento di ore».

La graduatoria delle domande pervenute sarà stilata sulla base del valore Isee del nucleo familiare richiedente (dal più piccolo al più grande) a condizione di rispettare i requisiti di ammissibilità e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.