Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Covid a Osimo, multe e controlli nel giorno dello screening agli studenti delle superiori

Diverse le multe comminate dalla Polizia osimana per il mancato rispetto delle norme anti Covid. Al Palabaldinelli sono stati 269 gli studenti che si sono sottoposti al test Covid

L'equipe dello screening agli studenti delle superiori al Palabaldinelli di Osimo
L'equipe dello screening agli studenti delle superiori al Palabaldinelli di Osimo

OSIMO – Aumentano i contagi anche in Valmusone. L’ultimo report aggiornato a oggi, 17 gennaio, vede Osimo con 758 positivi e mille e 306 persone in isolamento, Castelfidardo con 341 contagi e 696 persone in quarantena, Loreto con 279 positivi e 610 persone in quarantena e Filottrano con 189 positivi e 388 in isolamento. Tante le iniziative prese per il contenimento dei contagi nel fine settimana, anche da parte delle forze dell’ordine.

I controlli anti Covid

Nell’ambito dei servizi disposti dal Questore di Ancona, coordinati dal Commissariato della Polizia di Stato di Osimo con le altre forze di Polizia e la Polizia locale, a tutela della salute e della sicurezza pubblica, nel pomeriggio di sabato scorso (15 gennaio) diverse sono state le attività espletate nel comprensorio osimano.

Il servizio integrato di controllo del territorio, come avviene oramai da tempo in occasione del fine settimana, è stato concentrato prevalentemente per attuare tutti i dispositivi di sicurezza utili al contrasto della diffusione del Covid-19. In particolare le forze impiegate nel servizio sono state impegnate in una serie di controlli che hanno riguardato praticamente tutti gli esercizi pubblici del locale centro storico, procedendo al riscontro del rispetto delle prescrizioni normative da parte dei titolari dei bar e ristoranti e degli avventori. Oltre ai locali del centro storico, sono stati oggetto di verifiche anche bar della zona di Campocavallo e di Padiglione, nei quali è stata elevata una multa per violazione della normativa in materia nei confronti di un cliente.

I controlli sono stati estesi anche ad altre tipologie di attività, come ad esempio un centro che si occupa dell’organizzazione di corsi rivolti a figure professionali per la formazione e consulenza in materia di comunicazione e benessere organizzativo. Nell’occasione è stato accertato che due corsisti erano sprovvisti della certificazione verde prescritta e quindi si è proceduto nei termini di legge nei loro confronti. Parte del servizio è stato dedicato al monitoraggio di tutta l’area nei pressi del maxiparcheggio, dove è presente il capolinea di diverse linee di trasporto urbano ed extraurbano, in considerazione del fatto che il sabato pomeriggio molti giovani dei paesi limitrofi giungono nel centro cittadino per mezzo di corriere ed autobus.

Le forze dell’ordine hanno elevato una multa per il mancato possesso della certificazione verde da parte di una donna che si trovava a bordo di un autobus. I controlli sono stati estesi anche al tiramisù, dato il numero elevato di persone che in quella fascia oraria usufruiscono del servizio di trasporto pubblico e sono stati oggetto di sorveglianza tutti i punti nevralgici dell’area del centro storico, perlustrando vie e vicoli dove solitamente si radunano giovani e giovanissimi il sabato pomeriggio, e il mercato coperto per qualche segnalazione passata con la quale si lamentavano assembramenti e schiamazzi da parte di adolescenti. Complessivamente sono state controllate in totale 136 persone, una quarantina di veicoli e diversi esercizi pubblici elevando tre contravvenzioni per violazioni del Codice della strada.

Lo screening per gli studenti delle superiori

Tanti studenti delle scuole superiori della Valmusone nel contempo ieri, domenica 16 gennaio, fino alle 15 hanno “visitato” il Palabaldinelli di Osimo per sottoporsi a tamponi. Per l’esattezza sono stati in totale 269, 20 dei quali risultati positivi. Sabato invece (15 gennaio) altra giornata di vaccinazione all’ospedale “Ss. Benvenuto e Rocco” per la terza dose su prenotazione.

«Un ringraziamento speciale al volontariato di Osimo ed agli operatori socio sanitari che per la seconda volta al Palabaldinelli, dopo l’Epifania dedicata agli studenti delle elementari e medie, per l’intera giornata si sono messi al servizio della nostra comunità per lo screening di massa – ha detto il sindaco Simone Pugnaloni presente al palas -. L’invito che ho rivolto alle famiglie degli studenti è di accompagnarli se sono venuti a contatto con un positivo e se accusavano sintomi da Covid19. Un ringraziamento alla Regione Marche ed all’Asur per aver scelto nuovamente la nostra struttura sportiva per questo servizio alla comunità della Valmusone. Un ringraziamento ad Osimo servizi, ad Astea, all’Ufficio tecnico comunale per aver messo a disposizione tutto quanto dovesse servire per organizzare la giornata di screening. Insieme per combattere il Covid-19».