Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Covid a Osimo, migliorano le condizioni del sindaco

Il primo cittadino, dopo la febbre, ha avvertito forti dolori alla muscolatura e mal di testa. Tutta la città lo incoraggia e intanto ci si prepara allo screening di massa

Il sindaco con la giunta su Skype
Il sindaco con la giunta su Skype

OSIMO – Sono in miglioramento le condizioni del sindaco di Osimo Simone Pugnaloni, risultato positivo al Covid giovedì scorso (24 dicembre) con test rapido. Sabato 26 si è sottoposto al tampone molecolare per la conferma.

Dopo la febbre delle prime ore, il primo cittadino ha avvertito forti dolori alla muscolatura e un mal di testa intenso. Tutta la città ha espresso parole di incoraggiamento per il sindaco, in isolamento a casa.

«Alterno momenti di stanchezza ad altri di piena forma. I risultati del molecolare arriveranno oggi – ha detto il primo cittadino -. Mascherina obbligatoria e distanziamento sociale non sono stati sufficienti. In pochi giorni siamo di nuovo passati a più di 200 casi di positività a Osimo, dobbiamo fare di tutto per fermare il contagio. A nome mio personale e di tutta la città va un ringraziamento speciale al Primario del Pronto soccorso di Osimo, il dottor Adolfo Pansoni, il primo medico al quale è stato somministrato il vaccino nella Marche. Un esempio, una testimonianza, un dovere che ci fa guardare con speranza al nostro futuro nella battaglia anti Covid-19. Appena possibile, tutti dovremo seguire il suo esempio, così sconfiggeremo la pandemia».

Oggi pomeriggio (lunedì 28) il primo cittadino dovrebbe garantire la sua presenza al Consiglio comunale, l’ultimo dell’anno, che si terrà comunque in videoconferenza.

Polemiche le Liste civiche: «Solidarietà vera a Pugnaloni. Detto ciò, senza voler essere bastian contrari, ribadiamo che manca una prevenzione degli uffici pubblici comunali almeno uguale a quella messa in campo da altri Comuni ed enti».

Si procede con i vaccini. Il pediatra osimano Giuseppe Cicione, segretario provinciale Federazione italiana medici pediatri (Fimp), è stato selezionato per essere tra i primi medici delle Marche a riceverlo: «Me l’hanno appena comunicato ed è stato il più bel regalo di Natale. Adesso attendo la mail di conferma in cui ci sarà scritto quando presentarmi».

Osimo intanto si sta preparando per lo screening di massa della popolazione. In settimana Pugnaloni convocherà il Coc per preparare al meglio l’accoglienza verso la più importante attività di prevenzione anti Covid. I medici di Medicina generale si trovano per due ore al giorno al piazzale della Misericordia per i test antigenici rapidi con l’aiuto della Cri e della Protezione civile mentre l’Inrca è con un camper nel piazzale di via Molino Mensa il martedì e il giovedì.