Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Coronavirus, la Polizia di Osimo fa una colletta per la Croce rossa

Agenti attivi e molti di quelli in quiescenza ancora animati da spirito di servizio, hanno deciso di raccogliere donazioni da devolvere in favore del Comitato della Cri locale

Il momento della donazione
Il momento della donazione

OSIMO – Un gesto d’affetto per la Croce Rossa, un gesto volontario per il bene di tutti. È lo spirito che ha animato i vigili urbani di Osimo. La Cri a Osimo è una colonna portante della comunità, una realtà composta da dipendenti ma soprattutto da volontari che, in silenzio, combattono questa guerra contro il Coronavirus a modo loro.

Il corpo di Polizia locale, i suoi agenti attivi e molti di quelli in quiescenza ancora animati da spirito di servizio, hanno deciso di fare una colletta volontaria da devolvere in favore del Comitato della Cri locale, cui ha voluto partecipare anche l’assessore alla Polizia locale Federica Gatto. La somma di denaro raccolta dagli uomini e donne della Polizia locale è stata consegnata alla presenza del sindaco Simone Pugnaloni e dell’assessore Gatto, nelle mani del presidente del Comitato, Angela Baldella, e sarà utilizzata per l’acquisto di mascherine per i soccorritori.

Le due istituzioni, oltre ad essere “buoni vicini di casa”, hanno sempre collaborato, dal più piccolo incidente stradale alle maggiori emergenze maltempo che hanno investito il Comune di Osimo, per portare aiuto là dove serviva. Questa occasione ha il sapore di un gesto di conforto che serve a chi lo riceve tanto quanto a chi lo dà, per farsi coraggio a vicenda e spronarsi l’un l’altro a profondere sempre più impegno al fine di portare la comunità fuori da questo incubo.

Alla consegna della busta era presente anche l’Ufficiale della Polizia locale, il Sostituto Commissario Tiziana Corsi, che ha preso servizio il primo aprile e senza esitazioni si è lanciata anima e corpo nel servizio per sostenere l’incessante lavoro cui è sottoposta in questi giorni la macchina comunale.

Il comandante Graziano Galassi ha commentato: «È un gesto che mi commuove profondamente per la sua spontaneità e generosità verso dei volontari che giornalmente mettono a rischio la propria vita, e indirettamente anche quella dei loro familiari, per aiutare chi in questo momento soffre colpito da questo virus che sta sconvolgendo la nostra vita quotidiana e familiare. Un gesto che rende orgogliosi di appartenere, in servizio attivo o in pensione, al Corpo di Polizia locale di Osimo, sia per questo generoso gesto di vicinanza e riconoscenza verso la Croce rossa sia per quanto stanno facendo ogni giorno con abnegazione, generosità e senso del dovere, gli operatori e le operatrici della Polizia locale in servizio attivo».