Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Coronavirus, Filottrano distribuisce buoni pasto e uova pasquali

A oggi hanno ricevuto aiuto 66 famiglie per un importo di 21mila e 700 euro. Consegnati ai soggetti più fragili i doni della Nestlè, di cui è funzionario un cittadino filottranese

La donazione delle uova
La donazione delle uova

FILOTTRANO – Il Comune di Filottrano continua a lavorare intensamente per fronteggiare al meglio l’emergenza Coronavirus. Grazie all’impegno dei servizi sociali e della Polizia Municipale sono stati consegnati i buoni spesa stanziati con il decreto dello scorso 28 marzo. Attualmente li hanno ricevuti 66 famiglie per un importo di 21mila e 700 euro. Si tratta di una prima tranche di distribuzione. Sono state selezionate le famiglie più bisognose. «Per potere effettuare la consegna prima di Pasqua i nostri vigili si sono offerti di rientrare in servizio per il Venerdì e Sabato Santo – dice il sindaco Lauretta Giulioni -. Gli addetti ai servizi sociali hanno lavorato senza sosta. Un grazie particolare al dirigente del Coc, l’ingegner Andrea Cantarini, che ha diretto ed organizzato magistralmente tutto il servizio dei volontari anche per quanto ha riguardato la distribuzione delle uova pasquali».

Se prosegue la raccolta fondi per l’acquisto di un’unità radiografica mobile da destinare all’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi per le attività di accertamento dei casi di contagio Covid-19, il Comune di Filottrano infatti continua ad impegnarsi a sostegno della propria comunità. Sono state consegnate ai soggetti più fragili le uova pasquali donate dalla Nestlè di cui è funzionario un cittadino filottranese. Grazie al suo interessamento è stato possibile omaggiare i bambini di tutte le scuole, i cittadini dai 90 anni in su e quanti sono sostenuti dai servizi sociali o attraversano un particolare momento di dolore.

Hanno ricevuto le uova anche la rsa e la casa di riposo di Filottrano, i parroci e le suore e coloro che hanno confezionato gratis le mascherine donate alla cittadinanza. Come sempre accade in momenti di difficoltà, la solidarietà non si è fermata all’interno dei confini filottranesi: sono state donate uova anche alle case di riposo del Comune di Osimo, Grimani Buttari, Recanatesi e Bambozzi, all’ospedale e alla Casa di riposo di Cingoli, ai bambini del Servizio Asp Ambito 9 di Jesi, al pronto soccorso di Jesi, al Dipartimento Salute mentale dell’ospedale di Jesi, al Battaglione San Marco che gestisce l’ospedale da campo di Jesi e alla Croce Gialla di Santa Maria Nuova. «Non posso che ringraziare di cuore la Nestlè per questo gesto di solidarietà e vicinanza nei confronti di Filottrano e dei comuni a noi vicini – aggiunge il sindaco -. Un grazie particolare al nostro concittadino che ha chiesto al Comune di individuare i soggetti a cui poter far dono di queste gustosissime uova, un gesto che ha portato un sorriso ai nostri bambini e anziani, tra i più provati da questo particolare momento di restrizione».