Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, confermata la prima sagra: tutti gli eventi che saltano e quelli in calendario

La Sagra della rana si farà. Ci saranno anche Calici di stelle, per la notte di San Lorenzo, e il Cinema sotto le stelle. Castelfidardo e Loreto rinunciano ad alcuni appuntamenti

Una sagra (immagine di repertorio)

OSIMO – Potrebbe essere l’unica sagra in programma quest’estate nella Valmusone. A Osimo è stato detto sì alla Sagra della rana, che comincerà venerdì 7 agosto e durerà fino a domenica 9 agosto. Il comitato organizzatore della frazione di Passatempo ha affisso i manifesti comunicando che gli stand gastronomici saranno in funzione e che la 39esima edizione avrà il ballo liscio per tutte e tre le serate del weekend.
Gli ingressi al campo sportivo dove si terrà l’evento saranno controllati secondo le norme anti Covid.

Si farà anche Calici di stelle, l’evento della notte di San Lorenzo il 10 agosto tra buon vino, musica con dj set – remember disco dance in piazza Boccolino dalle 21.30 con Andrea Falcetelli e Antonio Patani, e osservazione del cielo stellato.
Osimo è riuscita a riproporre la programmazione del Cinema sotto le stelle, nel cortile di palazzo Campana. Si pensava di non farcela per via delle normative anti-Covid ma alla fine il programma è pronto. L’arena di palazzo Campana ospita 13 serate durante le quali sono proiettati i film che hanno conquistato pubblico e critica nel corso della stagione cinematografica interrotta dall’emergenza sanitaria. I posti a sedere disponibili quest’anno sono per un massimo di 200 sedie rispetto ai 300 dell’anno scorso.

Castelfidardo invece ha dovuto rinunciare agli appuntamenti gastronomici di Girogustando, tradizionalmente i giovedì di luglio e agosto.

A Loreto, dopo gli eventi che hanno creato assembramenti in alcuni Comuni limitrofi, la Questura ha richiesto un sopralluogo per verificare gli spazi degli incontri letterari al Parco della Rimembranza, organizzati dall’assessorato alla Cultura in collaborazione con la biblioteca. «Non sono state rilevate anomalie in relazione a questi appuntamenti. È stata dunque premiata la scelta dell’amministrazione di proporre eventi che aiutino a far rispettare le misure anti-contagio – ha detto il sindaco Paolo Niccoletti -. Prima condizione necessaria la scelta del luogo che possa avere accessi che permettano il contingentamento, dove sia definita la posizione delle persone presenti, e per questo la scelta è ricaduta sul Parco della Rimembranza».
Salta invece la Corsa del drappo, a settembre, la gara tradizionale con i cavalli sentitissima dai loretani che celebrano il loro santo patrono proprio in quel periodo. Non ci sarebbero le condizioni al momento per garantire una buona esecuzione dell’evento.