Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

A cinema Il gatto e la luna, il film girato a Osimo e in altri luoghi delle Marche

Sarà proiettato in anteprima al multisala Giometti alla Baraccola di Ancona il film girato interamente nelle Marche con attrice protagonista Maria Grazia Cucinotta

Da sinistra il regista Roberto Lippolis, al centro Maria Grazia Cucinotta e a destra l'attore Enzo Storico
Da sinistra il regista Roberto Lippolis, al centro Maria Grazia Cucinotta e a destra l'attore Enzo Storico

ANCONA – Sarà proiettato al cinema giovedì 26 e venerdì 27 agosto per la prima volta il film Il gatto e la luna girato per l’80 per cento a Osimo e poi a Numana, Sirolo e Pedaso. L’appuntamento è al multisala Giometti alla Baraccola di Ancona dalle 20. La casa produttrice cinematografica “Ventitré srl” l’aveva presentato proprio a Osimo a ottobre in anteprima nazionale il lungometraggio con attrice protagonista Maria Grazia Cucinotta. Ci sono stati ritardi, i tempi lunghi del cinema hanno fatto il loro corso e poi la pandemia ha posto diversi stop. Adesso il pubblico non vede l’ora di tornare a sedere le poltroncine davanti al maxi schermo.

A dare l’annuncio la “Ventitré”

A dare l’annuncio proprio la “Ventitré srl”: «Finalmente è in uscita nelle sale il nostro film Il gatto e la luna, film che è stato terminato nel 2019 e che per la chiusura dei cinema a causa della pandemia esce con ritardo ma sicuramente recupererà il tempo perduto conquistando il pubblico con la sua intrigante storia. Un thriller-sentimentale che lascerà gli spettatori con il fiato sospeso fino all’ultimo. Chi è l’assassino? Chi è Sonia, la protagonista del film, con la brillante interpretazione di Maria Grazia Cucinotta? Due storie che si intrecceranno fino alla fine del film e che solo allora sveleranno allo spettatore l’intrigante “mistero”».

La regia e gli attori

La regia del film è di Roberto Lippolis e tra gli attori figurano Philippe Leroy, Enzo Storico, Enzo Garinei, Linda Batista, Roberto Calabrese, Antonella Salvucci, Massimiliano Pazzaglia e Maya Talem. Il direttore della fotografia è Nino Celeste e le musiche sono curate dal maestro osimano Marco Santini. Il film, un thriller romantico, gode del supporto dei fondi strutturali e di investimento europei. Sarà lo spettatore, ma soltanto alla fine, a ricomporre il mosaico della storia complessa.

Il commento della presidente del Campana Giacchetti

L’attore Enzo Storico sul set

La presidente dell’istituto Campana per l’istruzione permanente di Osimo Gilberta Giacchetti commenta: «È stato proprio Enzo Storico a convincere il regista a girare il film nella nostra regione e ad Osimo. Perché mai un romano come Enzo Storico ha scelto Osimo? Perché è cresciuto ed ha studiato al “glorioso” Campana di cui in una recente intervista riferisce di conservare dei ricordi indelebili. Il legame con palazzo Campana l’ha portato a lavorare con questo film proprio sul nostro territorio. In qualità di presidente dell’Istituto Campana ringrazio il dottor Storico per l’enfasi con cui parla di tale Istituto culturale e lo ringrazio anche come cittadina per la rilevanza che ha dato alla città di Osimo. Da ultimo, ma non per ultimo, ricordo che Storico ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Osimo sotto la nostra amministrazione delle Liste civiche con Stefano Simoncini sindaco. Un grande “in bocca al lupo” per il film».

Le prossime date

Prossime date di proiezioni, sempre nelle multisale Giometti, venerdì 27 e sabato 28 ad Ascoli Piceno e sabato 28 e domenica 29 a Fermo.