Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo: una vittoria nel derby e speranza nella buona sorte

I fisarmonicisti si stanno preparando con doppie sedute di allenamenti per la delicata sfida di domenica contro la Civitanovese. Per la salvezza bisogna conquistare i tre punti e poi sperare in uno scivolone della Recanatese

L'allenatore del Castelfidardo Dario Ruben Bolzan

CASTELFIDARDO – E’ ripreso il lavoro della squadra di Bolzan in vista del derby di domenica contro la Civitanovese, una partita fondamentale che potrà riaccendere le speranze di salvezza del Castelfidardo. I rivieraschi si presenteranno al “Mancini” con la formazione juniores che ormai da alcune giornate sta scendendo in campo collezionando sconfitte. Pigini e compagni, comunque, non dovranno sottovalutare l’impegno, consapevoli del fatto che tre punti uniti ad uno scivolone della Recanatese a Campobasso rimetterebbe la compagine fidardense in corsa per la salvezza passando dal play.out contro l’Alfonsine.

Il trainer argentino ha concesso due giorni di riposo per le Festività Pasquali ma martedì sono ripresi gli allenamenti con tanto di doppia seduta. Oggi e domani la squadra si allenerà alle 14:30 mentre sabato ci sarà la rifinitura al “Gabbanelli” alle 9:30. I giocatori sono tutti arruolabili e fra tre giorni dovrebbe scendere in campo la formazione tipo vista nelle ultime uscite. Unico dubbio l’impiego dal primo minuto di Bordi che potrebbe partire dalla panchina per non rischiare un eventuale cartellino giallo che gli faarebbe saltare un turno di squalifica.

Dopo la Civitanovese per i biancoverdi ci saranno ben 14 giorni di pausa a causa del turno di riposo per l’esclusione de Chieti. L’auspicio è quello di tornare in campo per giocarsi la salvezza il 7 maggio in casa con il San Marino.