Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, al via il Premio internazionale della fisarmonica

L’edizione numero 44 del Premio internazionale della fisarmonica a Castelfidardo si annuncia sullo slancio di un intenso lavoro di preparazione che ha prodotto numeri, programmi e novità importanti per il festival in programma dal 18 al 22 settembre

Un concerto di fisarmonica
Un concerto di fisarmonica

CASTELFIDARDO – L’edizione numero 44 del Premio internazionale della fisarmonica a Castelfidardo si annuncia sullo slancio di un intenso lavoro di preparazione che ha prodotto numeri, programmi e novità importanti per il festival in programma dal 18 al 22 settembre.

«Quest’anno abbiamo superato i 250 candidati, una cifra astronomica considerando l’internazionalità e la difficoltà delle audizioni. Un risultato che conferma ancora una volta il Pif come il più grande concorso al mondo, per la fisarmonica e il mondo dell’ancia libera – dicono gli organizzatori -. Per un così importante evento non potevamo farci mancare una giuria con specialisti di tutti i generi musicali e straordinariamente prestigiosa. Anche quest’anno infatti il presidente della categoria più rappresentativa del Pif, la Premio, sarà la leggenda vivente Friederic Lips che ci onora con la sua competenza e imparzialità. Abbiamo inoltre coinvolto nuovi Stati come il Vietnam, il Kazhakistan senza trascurare le giurie storiche da Canada, Russia, Austria, Cina, Repubblica Ceca, Ukraina, Francia, Finlandia, Macedonia, Regno Unito, Belgio, Croazia, Serbia, Portogallo, Germania, Lituania, Svezia s Nuova Zelanda. Il corretto svolgimento di una commissione dipende dalle regole imposte alle giurie». Al Pif i giurati non possono votare per i loro allievi o persone con cui hanno rapporti stretti, i punteggi più alti e più bassi vengono cancellati per evitare personalizzazioni. I membri di giuria devono comunicare fra loro il meno possibile durante le audizioni. Ogni commissione inoltre è formata da almeno sette elementi e mai con più di due giurati per nazione. La categoria Premio ha più di dieci membri e non più di uno per Stato. Ogni commissione è costantemente monitorata da un segretario addestrato che agevola il corretto svolgimento delle audizioni. Tutte le audizioni saranno a ingresso libero.

Cerimonia di apertura mercoledì 18 appunto in piazza e poi al teatro Astra con “Armonicamente”, musical nato dall’incontro fra Compagnia della Rancia e l’associazione “Gervasio Marcosignori”. Si entra poi nel cuore della rassegna da venerdì 20 a domenica 22 con le audizioni dei circa 250 concorrenti che si contendono un montepremi di 25mila euro e le varie location che si accendono. Non mancherà sabato 21 una Notte della musica capace di unire generi e generazioni tra funky, liscio, rock, lounge e tango, il tutto e per tutti a ingresso gratuito. Un enorme contenitore di suoni, colori e culture con concerti aperitivo, pomeridiani e serali, momenti di condivisione, presentazione di libri e cd, seminari e lezioni gratuite per i più giovani a cura dei docenti della scuola civica di musica “Soprani”. Fra le novità istituzionali impresse quest’anno dall’organizzazione guidata da Amministrazione comunale e Pro loco, la svolta eco-sostenibile che accompagna l’accoglienza turistica offerta in collaborazione con i partner Riviera del Conero, Tipicità, Campagna amica e Coldiretti. «Un segnale di attenzione e rispetto per l’ambiente esplicitato in una molteplicità di comportamenti e situazioni – dice l’assessore alla Cultura Ruben Cittadini -. Ci sarà l’associazione Monkey bike con cui proponiamo escursioni in bicicletta elettrica in città e nei Comuni limitrofi, un punto ristoro per addetti ai lavori allestito in piazza Garibaldi con stoviglie compostabili e prodotti del territorio. Il trasporto dei giurati avverrà con mezzi elettrici grazie a Nissan e Blu pura metterà a disposizione erogatori di acqua in modo tale che chiunque possa caricare le proprie borracce diminuendo l’utilizzo di bottigliette in plastica».