Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, scende in strada con la pistola: fermato dai Carabinieri

L'episodio è accaduto nella prima periferia della città, questa mattina (28 ottobre). Sul posto, allertati dai vicini di casa, sono arrivati i carabinieri con diverse pattuglie. Ancora sconosciuti i motivi del gesto

CASTELFIDARDO – Panico stamattina, 28 ottobre, verso le 8.30 in via Montello nella prima periferia di Castelfidardo.

Un uomo, notato dapprima immobile in mezzo alla strada, avrebbe sparato dei colpi di pistola in aria. Non si tratterebbe di una vera arma ma sembrerebbe una pistola scacciacani.

Dopo aver allarmato i vicini di casa che si sono affacciati alle finestre richiamati proprio dai colpi, si sarebbe barricato in casa. Sono arrivati i carabinieri con diverse pattuglie, allertati dagli stessi fidardensi in allarme.

L’uomo, straniero, è stato portato in caserma a Osimo dove si trova tuttora. Poco chiari i motivi del gesto: pare che a scatenarlo sia stato un motivo familiare, una lite accesa divampata in casa. Il fermato è sposato con un’italiana e residente da tempo in città.

Dopo aver passato tutta la mattina in caserma, l’uomo è stato rilasciato e denunciato in stato di libertà per esplosioni pericolose. È di nazionalità tunisina e ha 31 anni. Da diverso tempo risiede in città con la moglie e due figli piccoli. Proprio un diverbio con la giovane donna avrebbe scatenato la sua follia. I militari confermano che non si trattava di un’arma vera ma di una scacciacani da cui effettivamente sono partiti dei colpi.