Castelfidardo, una fiaccolata per Elisa e Gianluca

Tutti insieme, con in mano le candele accese, si partirà venerdì 26 aprile dalla chiesa di Sant’Agostino di Castelfidardo, la frazione dove Gianluca Carotti ed Elisa del Vicario, deceduti nel tragico incidente di Porto Recanati, abitavano con i due figlioletti, rimasti feriti nello schianto

Gianluca Carotti e Elisa Del Vicario
Gianluca Carotti e Elisa Del Vicario

CASTELFIDARDO – Ogni giorno che passa diventa più difficile dimenticarsi dei fidardensi Gianluca Carotti, 46 anni, e della sua compagna, Elisa del Vicario, 40, che hanno trovato la morte la sera della prima domenica di marzo in un incidente stradale a Porto Recanati. Tre loro amici più cari hanno deciso di organizzare una processione con fiaccolata nella loro Castelfidardo. Si partirà venerdì 26 aprile alle 21 dalla chiesa di Sant’Agostino, la frazione dove i due abitavano con i due figlioletti, rimasti feriti nello schianto, tutti insieme con in mano le candele accese. Da lì a piedi il corteo arriverà in piazza della Repubblica.

Tantissime le persone che dovrebbero partecipare al grande evento, familiari compresi. Saranno effettuate due soste durante il cammino, prima della tappa finale: in via IV Novembre dove gli amici del calcio vorranno ricordare il loro Gianluca e la seconda a Porta Marina in memoria di Elisa, occasione in cui dovrebbe prendere il microfono il sindaco Roberto Ascani. Gli organizzatori si sono mossi in queste ore in cui in parallelo al tribunale di Macerata la famiglia segue attenta il processo al giovane investitore della coppia, dirigendosi in Questura per ottemperare alle norme sulla sicurezza, stringenti in occasioni come queste.