Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, tenta furto in una ditta: nei guai un 50enne

Ad allertare i Carabinieri una chiamata al 112. I militari giunti sul posto, nel cuore della notte, hanno notato un uomo che fuggiva a piedi e che poi è salito in macchina

OSIMO – A Castelfidardo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Osimo hanno arrestato un cittadino italiano, 50enne, originario della provincia di Foggia, resosi responsabile di furto e tentato furto aggravato.

Verso le ore 2 di notte di ieri (9 settembre), una pattuglia del Norm che transitava nella zona industriale di Castelfidardo, a seguito di una segnalazione ricevuta al numero di emergenza “112” circa un tentativo di furto in una ditta, ha notato un uomo scappare. La persona frettolosamente a piedi si è diretta verso un hotel. Qui, giunto al parcheggio, si è posto alla guida di una Citroën C4.

Alla vista della pattuglia dei carabinieri, il fuggitivo ha accelerato prendendo come direzione la statale 16. Dopo un breve inseguimento i militari sono riusciti a bloccare l’auto. Nelle indagini i militari hanno accertato che in zona era stato asportato un autocarro Fiat Ducato e posizionato nel piazzale antistante ad un capannone. Inoltre i carabinieri hanno visto la rete perimetrale tagliata e la forzatura delle porte d’ingresso per accedere all’interno di due aziende del posto.

Accertata la responsabilità in capo all’indagato in relazione agli eventi delittuosi sopra descritti, i carabinieri lo dichiaravano in stato di arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo hanno condotto nel carcere di Ancona Montacuto. L’autocarro è stato restituito al legittimo proprietario.