Castelfidardo, arriva la novità “question time del cittadino” in Consiglio

Nella seduta di venerdì prossimo, per la prima volta, i cittadini potranno intervenire direttamente nel civico consesso ponendo domande a sindaco e assessori su argomenti di rilevanza generale

La sala del Consiglio Comunale di Castelfidardo
La sala del Consiglio Comunale di Castelfidardo

CASTELFIDARDO – Un Consiglio comunale sempre più aperto alla partecipazione diretta dei cittadini. È questa l’intenzione dell’Amministrazione Comunale targata Roberto Ascani, che ha introdotto la novità del “question time” per fare domande a Sindaco e Assessori direttamente durante le sedute del Consiglio Comunale.

Il nuovo strumento di partecipazione democratica farà il suo esordio nella prossima seduta civica convocata per venerdì 28 settembre alle ore 18. Un nuovo articolo del Regolamento Comunale (il 53 bis) prevede infatti che i primi trenta minuti di ogni seduta consiliare dovranno essere dedicati al “question time del cittadino”, con domande formulate dai cittadini in modo chiaro e conciso, su argomenti di rilevanza generale, connotati da urgenza o particolare attualità politica, riguardanti problematiche inerenti il territorio comunale e di competenza del Consiglio Comunale e della Giunta. Le domande dovranno essere inoltrate all’Ufficio protocollo del Comune entro il quinto giorno lavorativo antecedente la data fissata per il Consiglio.

«Per la prima volta un cittadino può intervenire – spiega il sindaco Roberto Ascani – un passo concreto verso la partecipazione alla vita pubblica. In un’epoca dove la fiducia nelle istituzioni è ai minimi storici, abbiamo voluto invertire la tendenza e tramite il question time facciamo un passo avanti verso la democrazia diretta. Per i cittadini non più solo delega ma una consapevolezza maggiore al senso civico che incide sulle scelte della propria comunità».

Il “question time del cittadino” è un cavallo di battaglia del Movimento Cinque Stelle a livello nazionale, già proposto e in alcuni casi approvato in diversi Consigli Comunali. A Castelfidardo avrà il suo “battesimo” venerdì prossimo, quando nella prima mezz’ora della seduta consiliare verranno discusse tre domande formulate dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Soprani, tramite la docente referente del progetto “Minisindaci dei parchi italiani”. La prima riguarderà l’attivazione del cinema serale all’aperto durante il periodo estivo, sollecitando l’assessore alla cultura Ruben Cittadini all’individuazione di un’area in cui realizzare una struttura polifunzionale fruibile anche dai più giovani. Le altre due sono rivolte all’assessore all’ambiente e ai trasporti Romina Calvani, cui si chiederà “la sistemazione della zona verde denominata Pincetto in via Roma e il collegamento dei quartieri con navetta e minibus.