Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, i numeri dell’impegno a favore dei disabili

Fin dal primo giorno di scuola viene garantita l’assistenza scolastica ai diversamente abili. Il punto con l’assessore ai Servizi sociali Andrea Marconi

disabilità

CASTELFIDARDO – L’impegno nei confronti dei disabili è cresciuto a Castelfidardo. «Una somma consistente prevista in bilancio è destinata a garantire servizi ai soggetti disabili senza contribuzione a carico degli stessi ma con costi esclusivamente sulle spalle dell’ente, oltre all’erogazione di contributi destinati ai residenti che hanno perso il lavoro o non riescono con la sola pensione a far fronte al pagamento di utenze domestiche o acquisto di generi alimentari e prodotti farmaceutici, ai contributi per il sostegno al canone di locazione e ai voucher per aiutare le famiglie a pagare la retta per gli asili nido privati». Ad affermarlo l’assessore ai Servizi sociali Andrea Marconi.

Fin dal primo giorno di scuola viene garantita l’assistenza scolastica ai diversamente abili con un costo di 42mila euro per 14 soggetti frequentanti le superiori, 145mila per 26 iscritti alle scuole dell’obbligo, alcuni dei quali hanno anche il sostegno a domicilio, e quello attivato per minori a rischio per un costo annuo di 63mila per 25 minori disabili (la maggior parte hanno sia scolastico che domiciliare) e quattro minori a rischio per un costo di 11mila e 500 annui.

Alle persone anziane e disabili viene attivata, su richiesta, l’assistenza domiciliare per un aiuto nelle faccende domestiche e preparazione pasti, spesa che comporta un costo annuo di 43mila euro per 11 utenti. Il trasporto scolastico o per la frequenza ai centri diurni è garantito a tutti i 35 soggetti che hanno presentato domanda con un costo annuo di 95mila euro.