Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, il sindaco a Mosca per la fisarmonica

Lo stesso primo cittadino ha informato i compaesani di una grande sorpresa a distanza di migliaia di chilometri: «Un onore per la città essere ospitati nel tempio della musica classica dal maestro Friedrich Lips»

CASTELFIDARDO – Il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani, assieme al direttore artistico del Premio internazionale di fisarmonica che si tiene ormai ogni anno a settembre nella città culla dello strumento, Renzo Ruggeri, è volato a Mosca per il 31esimo festival di musica del Bayan.

Lo stesso primo cittadino ha informato i compaesani di una grande sorpresa a distanza di migliaia di chilometri: «Abbiamo assistito ad un concerto magistrale del grande Yuri Shishkin. Un onore per Castelfidardo essere ospitati nel tempio della musica classica dal maestro Friedrich Lips cui comunicherò personalmente il conferimento del prestigioso titolo di Ambasciatore della fisarmonica – ha detto -. Un piacere inaspettato è stato incontrare la collega francese del Comune di Montceau les mines Pascale Martinez e l’amico Roman Jbanov, sempre in prima linea nei più importanti eventi legati alla fisarmonica».

Sono in dirittura d’arrivo intanto i lavori di restyling logico e strutturale del Museo internazionale della fisarmonica condotti nel rispetto delle indicazioni della Soprintendenza all’interno del locale storico di via Mordini, dove lo scrigno di artigianato e cultura è sempre stato e dove riaprirà i battenti entro la fine dell’anno con un nuovo percorso espositivo. Fino al termine delle operazioni, il museo non sarà dunque visitabile.

Eccellenza nel panorama museale della Regione, inaugurato il 9 maggio 1981, il museo è stato più volte ampliato e la collezione arricchita grazie ai materiali raccolti da numerose donazioni nazionali e internazionali. L’Amministrazione comunale si scusa per il disagio ma ribadisce che il museo tanto amato dai fidardensi tornerà a disposizione dei visitatori più bello di prima, con ambientazioni ampie e godibili grazie a particolari effetti luminosi, ai colori e ai nuovi arredi che richiamano la forma e le caratteristiche dello strumento.