Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Il calcio unisce oltre la pandemia: Castelfidardo e Loreto organizzano giornate per lo sport

Partite di calcetto tra i quartieri della città mariana e Settimana dello sport nella vicina città della fisarmonica per tornare lentamente alla normalità

LORETO e CASTELFIDARDO – Era davvero tanta a Loreto la voglia di ricominciare a stare insieme e vivere un’estate di gioia attraverso lo sport e la socialità: per questo il torneo di calcetto “Giocando…tra i quartieri”, ideato ed indetto dal Comune, ha immediatamente registrato la partecipazione di tutte le zone della città mariana, nessuna esclusa. Organizzato in poco meno di una settimana e subito accolto con entusiasmo da tutti i quartieri. Iniziato mercoledì 14 luglio continua oggi (venerdì 16) e il 21 luglio con i gironi iniziali, per poi concludersi il 23 con le semifinali e il 28 con le finali. Costabianca, Grotte, Pignoccara, Stazione, Villa Musone e Villa Costantina: sono questi i nomi, rigorosamente in ordine alfabetico (almeno per il momento), delle sei squadre che si sfidano in questa competizione cittadina, che rappresenta la migliore risposta al buio periodo dell’emergenza pandemica.

Calcio tra i quartieri a Loreto

«L’adesione a questa iniziativa – dice il sindaco Moreno Pieroni – ci fa capire quanto si avesse voglia di ricominciare e tornare alla normalità: farlo attraverso lo sport e attraverso una sana competizione tra i quartieri storici della nostra città ci rende ancora più felici».

Il torneo tra i quartieri assume un’importanza ancora maggiore in quanto ha il merito di aver riportato a fare sport molti ragazzi che, a causa della pandemia, avevano totalmente abbandonato le attività sportive. «Il fatto che si sia riusciti in pochissimo tempo a mettere in piedi questo torneo – dice Elisabetta Guazzaroni, consigliere delegato ai Rapporti con i quartieri – non deve trarre in inganno: è stato davvero difficile reclutare i ragazzi in quanto molti avevano abbandonato le attività sportive. Nonostante sia stato un percorso complicato, siamo riusciti a metterlo in piedi e la risposta positiva di tutti i quartieri loretani ci fa capire che siamo sulla giusta strada: i cittadini amano lo sport e, ancora di più, amano Loreto e sentono una forte appartenenza nei confronti dei propri quartieri».

Il torneo è stato organizzato in sinergia con Christian Anticaglia, consigliere delegato allo Sport, che commenta: «Questo risultato è la dimostrazione di come lo sport sia uno straordinario veicolo di valori sani e di socializzazione. Dopo un anno e mezzo in cui non abbiamo potuto vivere pienamente le attività sportive, riunirsi in nome di una sana competizione sotto i ‘colori’ dei propri quartieri è stato ancora più bello e più significativo. Per questo l’intenzione è quella di fare diventare il torneo un appuntamento annuale, magari allargato ad altri sport, come ad esempio un torneo di beach volley».

La Settimana dello sport a Castelfidardo

Dopo l’edizione ridotta dello scorso anno causa covid, la Settimana dello sport torna a Castelfidardo con una serie di eventi organizzati dal Circolo Acli-Usacli Crocette e dal Comitato provinciale Usacli Ancona, con il patrocinio del Comune, del Coni Marche e dell’Usacli Marche.

Dal 19 al 25 luglio, una miriade di attività e di opportunità di svago, nell’auspicio che possa costituire un importante segnale di ripartenza e di fiducia per il futuro. Si inizia lunedì 19 con “La battaglia dei rioni” e la gara di bocce. L’una verte sull’avvincente torneo di calcio a 5 tra otto squadre rappresentative i principali rioni, mentre la seconda si articolerà in contemporanea tra il Bocciodromo di Castelfidardo e quello di Loreto, grazie alla collaborazione con le locali società. Entrambi si protrarranno fino a venerdì 23, serata in cui sono in programma le finali e l’inaugurazione del rinnovato bocciodromo. La giornata di sabato sarà all’insegna dei tornei di beach volley e di basket, entrambi 3vs3, e della corsa di mountain-bike. Il beach è ospitato nel campo della Croce Verde e prevede la partecipazione di squadre miste (dai 14 anni in su), con almeno una ragazza sempre in campo; il basket si gioca presso il nuovo campo all’aperto di via Quasimodo, ed è aperto a tutti dai 18 anni in su. La gara di mountain-bike è per i bambini dai sei ai 12 anni, anche per principianti e per chi vorrà soltanto provare l’emozione di “salire in sella” nel contesto del park Garofoli, in collaborazione con la Superbike Bravi. Domenica 25 c’è poi il grande ritorno della “Selva cross run”, la corsa a ostacoli in stile Spartan race.

La Settimana dello sport si concluderà con un evento finale domenica 25 al campo sportivo “Gabbanelli” in via Leoncavallo: nell’occasione alle 18.30 si inaugurerà il nuovo campo sintetico e l’Amministrazione comunale premierà gli atleti vincitori e altre realtà sportive della città che hanno raggiunto risultati di rilievo.