Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, ladri svaligiano un’abitazione alle Crocette

Hanno approfittato dell'assenza della famigliola a casa. Maxi controlli e segnalazioni di adolescenti molesti hanno fatto da padroni sempre sabato sera invece al centro di Osimo

La caserma dei Carabinieri di Osimo
La caserma dei Carabinieri di Osimo

CASTELFIDARDO e OSIMO – Sono tornati i ladri a Castelfidardo. Sabato sera (6 novembre) alle Crocette, in via Pirandello, hanno messo a soqquadro un’abitazione di un condominio. Sono riusciti a portare via oro e gioielli che la famigliola custodiva con gelosia. Al loro ritorno a casa hanno trovato un disastro, il caos ovunque. Il furto è stato denunciato ai carabinieri della stazione locale. Sarebbe stato un colpo da toccata e fuga. I malviventi si sono arrampicati sul muretto riuscendo a entrare, pare, dalla porta finestra.

Avrebbero agito in due, uno forse faceva da palo in auto fuori dall’abitazione della prima periferia, pronto ad aspettarli per darsi alla fuga con il bottino. Nessuno si sarebbe accorto di nulla, hanno agito nel silenzio della prima sera sapendo che la famiglia proprietaria non era in casa. Saranno visionati i filmati delle telecamere di videosorveglianza che portano a uscire dalla città in direzione Loreto. Dall’inizio dell’estate scorsa non si contavano furti in appartamento a Castelfidardo e questo di sabato torna a far tremare gli abitanti che chiedono ancora più controlli di quelli che già ci sono. Il tam tam in un attimo ha fatto il giro della città facendo alzare l’allerta.

Pattuglie di vigili e carabinieri poi hanno controllato giovani e giovanissimi nel piazzale di Sant’Agostino quella stessa sera, su segnalazione dei residenti esasperati dal baccano e da piccoli atti vandalici. Diversi di loro sono stati sottoposti ad accertamenti ma non ci sarebbero state denunce. Stessi controlli al centro di Osimo dove le pattuglie delle forze dell’ordine ancora una volta hanno lavorato congiuntamente per reprimere comportamenti aggressivi da parte di bande di ragazzini che si sono comunque incontrate in centro usando le viuzze dentro le mura come sede di scorribande. Residenti hanno lamentato piccoli atti vandalici alle serrature delle porte e giovani sorpresi a urinare contro le mura di palazzi storici. In Prefettura ad Ancona a metà ottobre il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica aveva come primo punto dell’ordine del giorno proprio la questione sicurezza in centro storico ad Osimo.