Gabriele Del Grande presenta a Castelfidardo il nuovo libro “Dawla”

Il racconto dello Stato islamico scritto dal giornalista toscano che, nel 2017, trascorse due settimane nelle carceri turche. Giovedì 4 aprile presso l'Audiditorium San Francesco, l'incontro, organizzato dai gruppi consiliari di opposizione e dalle associazioni fidardensi, con il patrocinio di Regione e Comune

Il giornalista-regista Gabriele Del Grande

CASTELFIDARDO – Si intitola “Dawla” (che in arabo significa Stato) il nuovo libro di Gabriele Del Grande che verrà presentato giovedì 4 aprile alle 21.15 all’Auditorium San Francesco di Castelfidardo, in un incontro pubblico aperto alla cittadinanza.

Un lavoro d’inchiesta narrativa che racconta lo Stato islamico attraverso le testimonianze dei suoi disertori, raccolte nel corso di un avventuroso viaggio di reportage sulla guerra in Siria e nei territori dell’Isis, tra Kurdistan iracheno e Turchia, dove nell’aprile 2017 il giornalista-documentarista di Lucca era stato arrestato trascorrendo due settimane in carcere, per poi essere liberato grazie all’intervento del Ministero degli Esteri italiano.

Seicento pagine di storie che si intrecciano e ripercorrono l’ascesa e la caduta dello Stato islamico, attraverso il punto di vista dei suoi protagonisti, dal manifestante siriano che sceglie di arruolarsi nel Dawla dove farà carriera come agente dei servizi segreti interni, passando all’hacker giordano finito nel braccio della morte in una prigione segreta del Dawla, fino all’avventuriero iracheno che grazie alla propria intraprendenza si addentrerà nei servizi segreti del Dawla responsabili della pianificazione degli attentati in Europa.
Il volume nasce da un progetto di crowdfunding ed è edito da Mondadori.

La locandina dell’evento

La serata a Castelfidardo, dal titolo “Storie di umanità oltre i luoghi comuni”, è organizzata da un comitato liberamente costituito formato dai gruppi consiliari di minoranza di Castelfidardo e da diverse associazioni cittadine impegnate nel campo sociale tra cui ANPI, Azione Cattolica e Caritas, con il Patrocinio della Regione Marche e del Comune di Castelfidardo. Interverranno anche il Presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, la Coordinatrice dell’Ambito Territoriale Sociale XIII Alessandra Cantori e i referenti di varie realtà impegnate nell’accoglienza: la ANOLF Marche, il CAS Villa Osimo, la Cooperativa Vivere Verde, la COOSS Marche, il GUS Macerata e la Polo 9.
L’idea della serata nasce dalla volontà di approfondire i temi dell’accoglienza e dell’integrazione attraverso una corretta informazione. Il dibattito sarà moderato dalla giornalista di E’tv Marche Linda Cittadini.

Gabriele Del Grande incontrerà anche gli alunni degli Istituti scolastici Mazzini e Soprani (giovedì 4 aprile alle 18.30), del Meucci di Castelfidardo e Nebbia di Loreto (venerdì 5 alle 8.30) come approdo finale di un percorso didattico e formativo dedicato alle sue opere.