Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo, finanziato il secondo lotto della scuola media

Sono stati assegnati quattro milioni di euro di contributi. La notizia era già stata ufficializzata ma non era scontato che si potesse attingere al residuo disponibile nelle casse regionali

Il cantiere della scuola
Il cantiere della scuola

CASTELFIDARDO – Per il secondo stralcio della nuova scuola media in via Montessori a Castelfidardo sono stati assegnati quattro milioni di euro di finanziamento. La notizia era già stata ufficializzata ma non era scontato che i fondi ci fossero e si potesse attingere al residuo disponibile nelle casse regionali. L’alta posizione in graduatoria e la qualità di un progetto già esecutivo e “cantierabile”, consentirà a Castelfidardo di completare il complesso della nuova scuola media nel polo dove sono già in corso i lavori relativi al primo stralcio. Il primo lotto era stato ufficialmente organizzato l’11 novembre scorso, con tanto di annuncio del primo cittadino sul posto.

Nell’ambito del piano 2020 del programma triennale per l’edilizia scolastica, la Regione Marche ha confermato appunto il riconoscimento di quattro milioni di euro su un totale di cinque milioni e 200mila (anziché tre milioni e 200mila euro come anticipato dal sindaco nel mese di dicembre) derivanti da un finanziamento statale del Ministero dell’Istruzione, che con apposito decreto fisserà i tempi per l’inizio e la conclusione dell’opera destinata ad ospitare l’istituto comprensivo “Mazzini”.

Il sindaco Roberto Ascani dal cantiere

Il commento del sindaco Roberto Ascani: «Ci sono stati assegnati tutti i fondi richiesti, pari a circa quattro milioni di euro, anziché tre e 200mila come anticipato a dicembre. Il progetto è rientrato fra i soli dieci aggiudicati a causa dei pochi fondi rimasti nel programma triennale. Certe volte per accedere ai fondi statali non basta avere progetti pronti ma è necessario fare il meglio per vederli finanziati».

Il cantiere ha aperto per mano della Co.Ed. srl di Padula in provincia di Salerno che si era aggiudicata tra 46 concorrenti il bando esperito attraverso la Stazione unica appaltante della provincia di Ancona in associazione temporanea di impresa con l’Elettrica sistem srl di Cava dei Tirreni (Salerno). Sarà messa poi a disposizione di entrambi i plessi degli istituti (“Soprani” e “Mazzini”) la palestra per la quale il Comune ha messo a bilancio una somma pari ad un altro milione e 400mila euro.